A Natile Vecchio domenica 2 giugno torna “La festa della tosatura”

Care Amiche e Amici, tenetevi liberi per domenica prossima:
“La festa della tosatura” si terrà domenica 2 giugno a Natile Vecchio, in località Petri i ‘Ndriuni, sita nelle vicinanze di Pietra Cappa e delle Rocche di San Pietro ricadenti nel territorio del Parco Nazionale dell’Aspromonte.
Scopo dell’evento è quello di rievocare l’antica pratica della tosatura delle pecore con i vari rituali e le tradizioni all’interno delle nostre comunità rurali.
Verranno rappresentate la lavorazione della lana nelle sue varie fasi che vanno dalla tosatura al prodotto finale, filiera tutta artigianale che vedeva coinvolti tutti i membri delle famiglie, non solo quelle dei pastori. Le giornate di tosatura venivano concordate tra i pastori che, tra fine maggio e inizio giugno, avevano la necessità di liberare le pecore dal pesante e prezioso vello che ne pregiudicava il loro benessere con l’arrivo dei caldi estivi. Oltra alla lana, verranno eseguite altre antiche pratiche tipiche della giornata come la lavorazione e trasformazione del latte in formaggio e ricotta.
Il pranzo costa € 20,00 ed è organizzato dalla Pro Loco “K di Careri”, organizzatrice della Festa, con prodotti tipici del territorio.

Un’esperienza unica, non mancare.

Per informazioni e prenotazioni entro venerdì 31 maggio:
PietraKappa – la Botteguccia del Conoscere
Via della Giudecca 40, RC
Tel. 0965.324211 / 339.2660390
botteguccia@pietrakappa.it
kaleidoneditrice.it

Rc 28 maggio 2019

A Scilla domenica 26 maggio torna il trekking urbano “A spasso nel mito”

Si svolgerà domenica 26 maggio il trekking urbano a Scilla alla scoperta di uno dei luoghi più belli della provincia reggina. Il percorso “A spasso nel mito” nasce dalla collaborazione tra l’associazione Il giardino di Morgana, il consorzio turistico Scilla Travel e la locale Pro Loco. L’appuntamento per gli escursionisti sarà domenica alle 10.00 presso la rinnovata piazza San Rocco per poi procedere verso il Castello Ruffo e la Chiesa Matrice tra i tanti vicoletti della parte alta del borgo con i suoi tipici panorami nascosti.
Dopo la degustazione presso il B&B La Locandiera nel cuore di Chianalea gli escursionisti, che giungeranno a Scilla da tutte le province Calabresi, si dirigeranno alla scoperta dell’antico borgo dei pescatori con le sue tipiche case sul meraviglioso mare della Costa Viola.

www.ilgiardinodimorgana.it

La chiusura della giornata avverrà nella chiesa dello Spirito Santo sicuramente uno degli edifici sacri più belli del territorio reggino e non solo. L’edifico è un autentico scrigno d’arte reso fruibile dai volontari della parrocchia che offrono gratuitamente la loro presenza per l’apertura domenicale di questi luoghi ricchi di storia e bellezza.
Il trekking di domenica è solo uno degli eventi che saranno proposti dal consorzio Scilla Travel che mira a far diventare Scilla una sorta di Hub di partenza per andare a scoprire il resto delle bellezze reggine. Già oggi sul portale www.scillatravel.com è possibile consultare le varie proposte di pacchetti esperenziali nelle varie eccellenze del nostro territorio.

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

www.ilgiardinodimorgana.it

La Via dei Borghi attraversa la nobile città di Sant’Agata di Reggio

Si è conclusa nella splendida cornice di Motta Sant’Agata la prima parte della seconda stagione del progetto “La via dei borghi”.
L’idea nata dalla collaborazione tra le associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana, dopo le tappe di Fiumefreddo Bruzio/Belmonte Calabro e quella di Bagnara, ha raggiunto domenica 19 maggio la suggestiva città di Sant’Agata a pochi minuti dal centro storico di Reggio.
Ad accogliere i tanti escursionisti gli attivissimi soci della Pro Loco di San Salvatore guidata dal presidente Demetrio Iero.

Dopo una piccola presentazione del sito i curiosi guidati da Valeria Varà, Orlando Sorgonà e Maria Stella Macheda si sono potuti abbandonare tra le tante pagine di storia di questo centro che nei secoli è stato crocevia di eventi con eco in tutto il Mediterraneo e non solo.
Nel monumento principale di Sant’Agata, la chiesa di San Nicola (della quale è possibile conoscere anche le ipotesi ricotruttive grazie al pregevole manuale vergato da Valeria Varà ed edito da Città el sole edizioni) i giovani del servio civile nazionale hanno vestito i panni del governatore di Sant’Agata e del suo servitore, materializzandosi dalle cripte per raccontare il passato di questa nobile città.
Spesso nell’ombra, questi ragazzi affiancano da qualche anno il prezioso lavoro che la Pro Loco di San Salvatore porta avanti nonostante le tantissime difficoltà.
Paolo Cotrupi, Francesco Giordano, Sebastiano Iero e Davide Vara’, sono questi i nomi di questi volenterosi che hanno dato un importantissimo contributo alla riuscita della giornata.
Ma durante la tappa non solo il racconto dei luoghi è stato protagonista ma anche le importanti attività economiche operanti nel territorio hanno avuto ampio spazio.
Importante il contributo del ristorante/pizzeria Al casale di Motta Sant’Agata che, grazie ai giovani proprietari, ha deciso di innescare un meccanismo virtuoso di collaborazione con la Pro Loco.
Altra importantissima partner di giornata è stata l’azienda di Apicoltura “La goccia d’oro” che attraverso l’appassionato racconto dei giovanissimi proprietari ha reso possibile la conoscenza di un mondo incredibilmente affasciante come quello delle api.
La seconda parte dell’escursione è stata poi dedicata alle altre interessantissime evidenze storiche del centro di San Salvatore come la chiesa di Sant’Antonio (una delle più antiche del nostro territorio) o l’incredibile intelaiatura antisismica post terremoto 1873 che alcuni edifici ancora presentano. La calorosa conclusione si è poi avuta presso la sede della Pro Loco dove gli appasionati curiosi hanno avuto un assaggio del calore e dell’accoglienza della gente delle nostre aree interne.
Conclusa la visita reale adesso ampio spazio al mondo virtuale con il contest fotografico promosso in collaborazione con Ig Calabria e Ig Reggio Calabria.
Gli escursionisti potranno adesso caricare le foto sul social Instagram con l’ hashtag Ig_mottasantagata contribuendo quindi alla diffusione delle immagini di questo luogo incredibile.
L’appuntamento con la seconda fase del progetto La via dei borghi è per domenica 29 settembre a Palizzi Superiore dove riprenderà la lunga cavalcata che si concluderà solo nel mese di novembre con la tappa di Badolato.


Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

Conclusa la terza edizione del premio di poesia San gaetano Catanoso

Grande partecipazione per la terza edizione del premio di poesia San Gaetano Catanoso. Si è svolta domenica 19 maggio presso l’auditorium del Santuario del Volto Santo di Reggio Calabria la terza edizione del premio di poesia dedicato a San Gaetano Catanoso. Un progetto portato avanti dalle associazioni Il giardino di Morgana, La Voce del sud, Gli amici del Volto Santo di San Gaetano Catanoso e Gallicianò centro studi grecofoco che quest’anno ha dato vita ad un’ edizione piena di novità.

La serata condotta da Giuseppe Cilione, ha visto in apertura i saluti di Suor Daniela Maesano e subito dopo un momento musicale a cura del gruppo “Tela di ragno” che ha presentato una serie di brani della tradizione, alcuni dei quali in greco della Bovesia.
La serata successivamente è entrata nel vivo con la premiazione dei podi dedicati ai ragazzi dell’istituto “Catanoso De Gasperi” che che nei mesi scorsi hanno realizzato 39 componimenti poetici oltre a splendidi disegni che hanno fatto bella mostra di se durante la serata di premiazione.
Fondamentale in tal senso la collaborazione con il personale docente dell’ istituto a partire dal dirigente Sonia Barberi per passare poi alle prof Carmela Fava, Marilena Campolo e Cristina Milidone.
Ed ecco i podi:
SEZIONE SCUOLA PRIMARIA:
1) INVOCAZIONE A SAN GAETANO CATANOSO di Francesco Gaetano classe 4 A primaria Spirito Santo
2) AMICI Primo gruppo 3 A Scuola primaria Condera
3) INSIEME SI PUO’ 3 A secondo gruppo Scuola primaria Condera

SEZIONE SCUOLA SECONDARIA:
1) L’UGUAGLIANZA di Rocco Votano, Giovanni Schiava, Paolo Vadalà, Demetrio Logiudice 1 A
2) AIUTARE GLI ALTRI di Valentina Lentini 1 B
3) VOLTI DELL’AMORE classe 3 B

Successivamente la kermess ha visto protagonisti i poeti senior che si sono aggiudicati le dodici targhe messe in palio oltre ai volumi offerti da Città del sole edizioni e dallo Spazio Open di Reggio Calabria. La giuria composta da Sebastiano Impalà e Antonio Zavettieri ha così decretato:

SEZIONE A Tema libero italiano
1 – RIVERBERO DI LUCE di Valeria Grasso
2 – ASSONANZE DISSACRANTI di Anna Prima
3 – L ALIENAZIONE DELLA COSCIENZA di Pasquale Porpiglia

SEZIONE B Tema libero dialetto
1 – SIGNU D’AMURI di Bruno Martorano
2 – U ME VUTU di Carmelo Morena
3 – ANGIULI CU N’ALA di Paolo La Cava

SEZIONE C Tema specifico luoghi del Santo italiano
1 – RIVEDO LA TERRA NATIA di Francesca Scaramozzino
2 – QUELLA CITTÀ E’ REGGIO di Lucia Bartucca
3 – ELOGIO A SAN GAETANO di Vittoria Mallamaci

SEZIONE D Tema specifico luoghi del Santo dialetto
1 – JONIU di Carmelo Morena
2 – PENTIDATTILU di Rocco Criseo
3 – A VIA MARINA I RIGGIU Rita Meduri

Appuntamento adesso all’edizione 2020 dove l’obbiettivo sarà quello di far crescere la collaborazione con gli istituti scolastici e portare il premio in altri luoghi cari a San Gaetano Catanoso.

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

Festival D come Djembé, il terzo evento questo pomeriggio al Museo della Musica Antica

Dopo il grande successo dei primi appuntamenti prosegue il Festival “D come Djembé”, la serie di performance Musicali che vedono appunto uno dei più diffusi strumenti musicali al mondo come protagonista in seno a varie tipologie musicali. Il 18 Maggio alle ore 17:30,  si terrà il terzo evento, questa volta il Djembè sarà accostato alla musica Etnica. Il festival fa parte del programma della Rassegna dall’Arpa alla Zampogna, che in questa quarta edizione, cofinanziata dalla Regione Calabria, raggiunge un grado di maturità e professionalità molto alto, che ha visto nelle settimane precedenti la MasterClass tenuta da parte di Baba Sissoko ed il Workshop tenuto da Enzino Y Barbaro.
La performance dal titolo: “Il Djembè nella musica Etnica” (jazz blues), si terrà all’interno presso Il Museo della Musica Antica di Cardeto  con ingresso gratuito. La performace musicale sarà preceduta da un escursus su “Tradizione e Comunicazione” a cura di Domenico Macheda. Sul palco vedremo l’intero gruppo W.A.C.G (Wise African Cultural Group) per un evento di sicuro successo.
Questo è il terzo di quattro appuntamenti che hanno come filo conduttore lo strumento di origine africana affiancato a generi musicali diversi, come il blues, il tango, e la musica etnica, l’ultimo appuntamento si terrà a giugno al Museo del Bergamotto ed accosterà il Djembé alla musica dei cantastorie.
Chiuderà il festival un convegno sul “Djembé come mezzo di comunicazione non verbale nell’era digitale” con ospiti illustri nella magnifica sede del Museo Archeologico Nazionale.
Per maggiori informazioni  info@mustrumu.it – 0965893233

La Via dei Borghi nella nobile città di Motta Sant’Agata

Domenica 19 maggio il progetto “La via dei borghi”, ideato dalle associazioni “Kalabria Experience” ed “Il giardino di Morgana”, sbarcherà nel suggestivo centro di Motta Sant’Agata.
La tappa è patrocinata dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria e si avvarrà della preziosa collaborazione della Pro Loco di San Salvatore che da anni si prende cura del sito archeologico dell’antica città di Sant’Agata di Reggio.

Sarà un viaggio alla scoperta di un borgo dalla storia antichissima a pochi minuti dal centro storico di Reggio. Una vera e propria macchina del tempo che trasporterà i visitatori a contatto con fatti ed accadimenti che sapranno sorprendere.
Pensata come una delle fortezze alle spalle della città di Reggio, Sant’Agata seppe acquisire sempre più autonomia fino a diventare vera e propria città, talvolta anche in contrasto con Reggio.
Capitale di riferimento di un territorio vastissimo deve la sua fine solo alla violenza della natura.
Ma la storia non sarà l’unica protagonista di giornata. Largo spazio verrà dato anche alle realtà produttive del territorio, come l’apicultura “La goccia d’oro” che presenterà il procedimento di produzione del miele, ed il ristorante “Al Casale” che sarà il protagonista della degustazione di giornata.
Ampio spazio poi alle evidenze architettoniche attorne alla Rupe di Suso che verranno sapientemente illustrate da Valeria Varà ed Orlando Sorgonà.
Confermatissima la collaborazione con Iuntamu, gruppo di interazione locale e 0964.biz per quanto riguarda la comunicazione.
Prosegue infine la partnership con Ig Calabria e Ig Reggio Calabria con i quali verrà riproposto il contest fotografico attraverso il quale si potranno condividere sul social Instagram le foto del magnifico centro di Motta Sant’Agata.
Per ulteriori Info è possibile consultare il seguente Link

www.ilgiardinodimorgana.it


Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

Come e perché sostenere il ContaminAzioni Festival di Reggio Calabria

Non ne puoi più di vedere eventi sempre uguali? Per dare nuova energia all’estate reggina, arriva il ContaminAzioni Festival! Due giorni di teatro, mostre, musica live, giocoleria, degustazione di prodotti naturali a km0 e molto altro, che si terrà a Piazza Castello, a Reggio Calabria, il 29 e 30 giugno 2019.
Il festival è aperto alla comunità, gratuito e autofinanziato. Questo significa che viene organizzato interamente grazie allo sforzo di associazioni, volontari e artisti. Per questo è possibile contribuire alla sua realizzazione col sistema del crowdfunding: donare poco, ma donare tutti!

Visita il sito https://www.produzionidalbasso.com/project/contaminazioni-festival/ per scoprire tutte le ricompense ed entrare a far parte della rete di sostenitori del progetto.

Sorprese
Il programma è in via di definizione con un calendario ricco di proposte diverse, per valorizzare le competenze di ciascuno e “contaminare” di bellezza e vitalità uno spazio pubblico centrale della città di Reggio Calabria. Dalla periferia Sud della città ContaminAzioni Festival conquista il Centro Storico attraverso il linguaggio artistico in ogni sua forma: pittura, teatro, musica e autoproduzioni artigianali e gastronomiche.

Piazza Castello diventa la location ideale per ricreare connessioni con i luoghi e le persone con due giorni di esibizioni musicali, spettacoli teatrali, attività di giocoleria per bambini da 0 a 99 anni e tante sorprese.
Non mancherà la possibilità di gustare prelibatezze naturali, rigorosamente a km0, grazie ai produttori della rete della Fiera della Decrescita. 
ContaminAzioni Festival è l’espressione di un percorso di crescita collettiva, portato avanti dall’Associazione Magnolia con diverse realtà e consolidatosi con l’esperienza del Laboratorio Radici, spazio di cultura, arte e comunità nato da un bene confiscato alla ‘ndrangheta nella periferia sud di Reggio Calabria. 
Sostenere un Festival autoprodotto, anche solo con 15 euro, significa supportare la diffusione in Calabria di forme di arte e cultura accessibili e inclusive.

Il Festival è promosso dall’associazione culturale Magnolia, in collaborazione con l’associazione GAStretto, Adexo, Spazio Teatro, Catartica Care, Pagliacci Clandestini, Trame Solidali, Revulver Studio, Csoa Angelina Cartella, CSC Nuvola Rossa e Terre del Sud. Manchi solo tu!

Per maggiori informazioni:
Associazione Culturale Magnolia – C.F. 92059620804
Contrada Gagliardi 10 – 89131 Arangea [RC] 
associazione@pec.magnoliarc.org – associazione@magnoliarc.org www.magnoliarc.org
facebook: Associazione Culturale Magnolia RC – Laboratorio Radici

Iscrizioni aperte per il primo Mercatino del Baratto di domenica 12 maggio 2019

“Il mercato del baratto vuole essere un’occasione di alternativa al consumismo e allo spreco e per lo scambio utile a costo zero – spiegano gli organizzatori – aperto a tutti, sarà l’occasione per scambiare oggetti di qualsiasi tipo. Un modo intelligente per eliminare oggetti non piu’ utili e sostituirli con altri di cui, invece, si ha necessità. Si potranno scambiare o donare le cose più varie: oggetti antichi e moderni, giocattoli, libri, riviste, cd, dvd, ecc. con l’obiettivo di trasforma lo spreco in risorsa”. L’iniziativa è promossa dall’ associazione Italia Night & Day in collaborazione con l’ Associazione Culturale Rhegium Urbis Antiqua 1908 Reggio Calabria. I cittadini potranno anche presentarsi il giorno stesso se hanno pochi oggetti non ingombranti, ma anche per poter predisporre al meglio lo spazio necessario invitiamo quanti hanno oggetti da portare a contattare preventivamente gli organizzatori.

Per informazioni si prega di contattare il seguente numero 389 0255564 oppure visitare il sito www.italianightday.it Vi aspettiamo domenica 12 maggio dalle ore 09:00 fino alle ore 13:00 a Reggio Calabria presso Rada Giunchi – Largo Lido Comunale.

Al Santha Buddha Vihara – tempio buddhista di Reggio Calabria la celebrazione del Vesak

Per il quarto anno consecutivo dalla consacrazione del Tempio, domenica 5 maggio 2019, presso il Santha Buddha Vihara – Tempio Buddhista di Reggio Calabria, avranno luogo le celebrazioni del Vesak.
Il Vesak è la importante festività buddhista e viene celebrata ogni anno nel mese di maggio per commemorare i natali, l’Illuminazione e il Paranirvana del Buddha.
Per l’occasione, le celebrazioni e le attività del tempio si svolgeranno durante tutta la giornata a partire dalle 7:30 e si concluderanno alle ore 21:30.

A differenza degli altri anni tuttavia, quest’anno, la Sacra Reliquia del Buddha (un frammento osseo del Perfettamente Illuminato), donata al tempio reggino in occasione della sua apertura da un antico monastero dello Sri Lanka e custodita all’interno di uno stupa dorato protetto da una teca di cristallo, non sarà resa visibile al pubblico in segno di lutto per le vittime innocenti dei terribili attentati terroristici che hanno sconvolto il Paese durante il giorno di Pasqua. I monaci dedicheranno dunque le speciali celebrazioni in suffragio di tutti coloro che hanno perso la vita e, assieme alla comunità, pregheranno per le centinaia di feriti e per il Paese intero, affinché si possa al più presto ritornare ad una condizione di Pace e Sicurezza.

Questo il programma:

Ore 07:30 Inizio attività: Ritiro di “Sila (Disciplina Morale), con insegnamenti di filosofia buddhista e Meditazione Vipassana (Visione profonda);
ore 08:00 Buddha Puja;
ore 08:30 Discorso di Dhamma (insegnamenti in lingua singalese);
ore 10:00 Discorso di Dhamma (Insegnamenti in lingua italiana);
ore 11:30 Buddha Puja (offerta rituale al Buddha) e a seguire dana (offerta del pranzo ai monaci);
ore 13:00 Offerta del pranzo da parte del sangha (comunità) del tempio a tutti i partecipanti;
ore 19:00 Bodhi Puja e Meditazione Samatha/Vipassana
ore 21:00 Pirith – Canti di benedizione dei monaci nell’antica lingua pali (la lingua del Buddha).

E’ una grande occasione per accumulare meriti e sviluppare pace ed armonia all’interno delle proprie famiglie

La partecipazione – così come di consueto tutte le attività del tempio – è assolutamente gratuita

“Possano tutti gli Esseri essere liberi dalla sofferenza e dalle sue cause”

Rc 4 maggio 2019

Roccella Jonica: domenica 5 maggio l’ VIII edizione del Corteo Storico Carafa

Domenica 5 maggio 2019 si rinnova a Roccella Jonica l’appuntamento con il Corteo Storico Carafa, evento annuale promosso dal Comune su impulso dell’Assessorato comunale alla Cultura guidato da Bruna Falcone e dedicato alla rievocazione di alcune delle pagine più significative della storia della cittadina, ex Feudo del Casato napoletano dei Principi Carafa della Spina.
L’ottava edizione del Corteo celebra ancora una volta la figura e le imprese di Fabrizio Carafa, I Principe della Roccella (con Privilegio del 24-3-1594) e Principe del Sacro Romano Impero, vissuto dalla seconda metà del XVI secolo fino alla terza decade del XVII secolo, ed in concomitanza con la ricorrenza del 450° anno della nascita di Tommaso Campanella, riserverà una particolare attenzione anche all’illustre filosofo e poeta originario di Stilo.

L’evento prevede, accanto alla tradizionale sfilata di figuranti in costume d’epocache impersoneranno nobili e popolani, dame e cavalieri dell’Ordine di Malta, ecclesiastici e laici, musici ed armigeri, anche la messa in scena di cinque quadri storici lungo un percorso che partendo dall’antico Palazzo Carafa farà tappa in alcuni dei principali siti di interesse storico – culturale per concludersidavanti al Palazzo di Città.
La manifestazione avrà inizio alle ore 18 dalla corte di Palazzo Carafa, sulla rocca del castello, dove il principe Fabrizio accompagnato dalla consorte, principessa Giulia Tagliavia d’Aragona, e dagli illustri componenti della sua famiglia darà inizio alla sfilata.
Proseguirà verso la chiesa di San Giuseppe dove sosterà per la rievocazione scenica dell’omaggio del Padre Guardiano al nobile feudatario e subito dopo farà tappa davanti al largo Tommaso Campanella dove sarà rievocata la figura del celebre filosofo delle Calabrie.
Il Corteo attraverserà, quindi, via Garibaldi portandosi attraverso quest’ultima nel cuore del Borgo cittadinodove sarà rappresentato l’omaggio a Fabrizio Carafa da parte dei popolani.
La sfilata percorrerà, poi, via Umberto 1, passando da piazza San Vittorio e da lì si dirigerà verso via XXV Aprile dove si concluderà davanti al Palazzo Municipale con l’ultimo dei quadri storici in programma: l’incoronazione di Fabrizio Carafa a Principe della Roccella.
Seguirà un momento di festa cittadina animata dall’Associazione “Brancaleone” di Barletta.

Roccella Jonica, 3 maggio 2019.
Stefania Parrone – Ufficio Stampa Comune di Roccella Jonica.