Calabria Terra di Parchi: il 2 dicembre 2018 escursioni in contemporanea

Il Coordinamento Guide Parco Calabria presenta la sua prima iniziativa pubblica: “Calabria terra di Parchi”, si svolgerà il 2 dicembre in contemporanea in tutti i Parchi Nazionali calabresi.
Il fine, oltre a presentare il neo-coordinamento, è promuovere in sinergia la protezione e la promozione delle montagne di Calabria, valorizzando la figura della GUIDA PARCO.
Ci saranno tre itinerari, svolti in contemporanea: in Aspromonte faremo l’anello del Lago Menta, sulla Sila l’anello di Colle Napolitano e sul Pollino Piano di Novacco – Piani di Masistro.

La partecipazione sarà gratuita e per ulteriori dettagli rimandiamo alla pagina fb: Coordinamento Guide Parco Calabria.
Venite a scoprire le montagne calabresi, con le guide ufficiali dei Parchi Nazionali.
La missione è precisa: essere interpreti di un turismo consapevole e sostenibile della montagna, che sia rispettoso dei luoghi, che possa comprenderne il senso più profondo. Vorremmo che la nostra montagna venisse raccontata come merita.
Vogliamo parlare di montagna, vogliamo vivere di montagna, vogliamo vivere in montagna.

Escursione ASPROMONTE:
Il Lago del Menta, luogo magico ed inaspettato in Aspromonte. Formato dall’omonima e famosa diga è letteralmente immerso nella zona a tutela integrale del Parco dell’Aspromonte e sa regalare scorci di rara bellezza ed interessanti spunti di riflessione.
Il tutto in un percorso facile di circa 9km con poco dislivello, adatto a chiunque abbia un minimo di dimestichezza con l’escursionismo.
Appuntamento alle ore 9:00 a Gambarie.
INFO E PRENOTAZIONI: 3474703582

Escursione SILA:
Il sentiero di “Colle Napoletano” resta al di fuori dei circuiti sentieristici più comunemente frequentati, lasciando che quest’incantevole foresta secolare di Pino Larìcio e Faggio rimanga dominio incontrastato della più variegata fauna selvatica Silana. Ne ripercorreremo quindi le piste, individuando i segni del passaggio di questi abitanti del bosco.
Il sentiero ha una percorrenza di circa 8 km con dislivello di circa 200 m. Percorso adatto a tutti.
Appuntamento alle 9:30 a Cupone.
INFO E PRENOTAZIONI: 3392642365

Escursione POLLINO:
Pollino: Piano di Novacco – Piani di Masistro
L’itinerario che va dal Piano di Novacco al Piano di Masistro attraversando la valle dell’Erba è un bellissimo e suggestivo percorso tra radure e boschi di faggio che permette di godere della bellezza e la quiete del bosco.
Un itinerario per nulla difficoltoso di carattere storico-naturalistico che racconta la storia dei boschi e del territorio.
Altitudine 1300 m circa – distanza A/R 7 Km circa.
Ritrovo ore 9.30 presso il Rifugio di Piano Novacco.
INFO E PRENOTAZIONI: 3495346434

Rc 26 novembre 2018

A Lazzaro rivive la Storia dei Greci di Calabria

A Lazzaro secondo appuntamento con il Corso di Lingua Greco-calabra organizzato dall’Associazione Culturale Eureka in collaborazione con l’Assessorato alla cultura del Comune di Motta San Giovanni. Appuntamento interamente dedicato alla Storia dei Greci di Calabria.

Rc 25 novembre 2018

Mattinate FAI d’Inverno per le scuole: una visita a misura di studente

E’ il Museo San Paolo il luogo scelto dalla Delegazione FAI di Reggio Calabria per l’apertura straordinaria in occasione della 7^ edizione delle Mattinate FAI d’Inverno per le Scuole. Nella nuova ed ampia sede espositiva del Palazzo della Cultura (via Emilio
Cuzzocrea-Piazza della Rotonda) nel cuore della città, il Museo San Paolo presenta la sua grande collezione di circa 200 antiche icone orientali, i dipinti dal XIII al XIX secolo attribuiti

ad importanti artisti, i bellissimi avori ed i preziosi argenti dei più importanti laboratori argentieri dell’Italia Meridionale, le sculture medioevali, i tessuti preziosi, i libri antichi, le monete ed i pezzi archeologici.
A fare da guida nelle varie sezioni del Museo alle scolaresche che verranno in visita saranno gli studenti Apprendisti Ciceroni®, appositamente preparati dai loro docenti in collaborazione con il FAI.
Le scuole che hanno partecipato al progetto delle Mattinate FAI d’Inverno per le Scuole con la Delegazione FAI di Reggio Calabria sono: Convitto T. Campanella, Liceo Scientifico L. Da Vinci, Istituto Tecnico Economico R. Piria, Liceo Artistico M. Preti/ A. Frangipane e Liceo Scientifico A. Volta di Reggio C., I.I.S. Ten. Familiari di Melito P.Salvo, I.I.S. Severi di Gioia Tauro, I.I.S. N. Pizi di Palmi.

Il sito sarà aperto nei giorni 27, 28, 29 e 30 novembre dalle ore 9,30 alle ore 13,00.

Il Settore Scuola Educazione del FAI – Fondo Ambiente Italiano invita gli studenti delle scuole di tutta Italia a scoprire il patrimonio storico artistico delle loro città, accompagnati e guidati da altri studenti, gli Apprendisti Ciceroni®.

Grazie alle Delegazioni FAI attive su tutto il territorio nazionale saranno aperti, gratuitamente e in esclusiva per le classi di ogni ordine e grado, 170 meravigliosi tesori in oltre 100 città d’Italia, poco conosciuti e spesso chiusi al pubblico.

In orario scolastico gli studenti delle classi avranno così l’occasione di partecipare a visite guidate condotte da loro coetanei, con l’obiettivo di avvicinare il mondo dei giovani alla storia e alla cultura del luogo e di vivere un’insolita esperienza di “educazione tra pari”.

Per prenotazioni: prenotazioni.reggiocalabria@delegazionefai.fondoambiente.it
Per le atre aperture in Calabria: www.faiscuola.it

Rc 24 novembre 2018
Rocco Gangemi – Capo delegazione FAI Reggio Calabria

La via dei Borghi a Sant’Agata del Bianco nei vicoli di Saverio Strati

“La via dei borghi”, il progetto ideato dalle associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana domenica 18 novembre ha percorso gli stretti vicoli e le stradine di campagna di Sant’Agata del Biango.
Molte le storie che sono state raccontate in questo piccolo centro, spesso poco considerato dai turisti e dai reggini, ma che invece possiede un patrimonio inestimabile fatto di una tradizione produttiva vinaria che si radica nei secoli e che oggi ci viene testimoniata dai tanti palmenti che nell’agro intorno al borgo spesso affiorano.

Ma questa peculiarità non è l’unica ad invogliare il visitatore che giunto al paese può percorrere la caratteristica “ruga randi” (la via grande, che in realtà è uno stretto vicolo che attraversa tutto il nucleo storico del paese) e incontrare così i luoghi identitari, come la casa dello scrittore Saverio Strati o il “museo delle cose perdute” di Antonino Scarfone,il museo del vino inaugurato per l’occasione, i murales che simboleggiano un po’ la battaglia per fermare il brutto che avanza ed il riscatto attraverso la bellezza e poi l’incredibile suggestione de “La via delle porte pinte”.
Sant’Agata è riuscita ad affascinare con il suo incredibile patrimonio umano manifestatosi in una speciale accoglienza riservata ai visitatori.
La mattinata ha permesso agli escursionisti di conoscre alcuni significativi palmenti che insistono nell’agro di Sant’Agata attraverso i racconti del prof. Orlando Sculli e del giovane consigliere del comune Jaime Molina alla presenza peraltro di Viviana Monteleone scopritrice di uno dei palmenti.
Dopo aver visitato l’esposizione d’artigianato e prodotti tipici presso l’azienda Morcida Bianca, la carovana si è diretta verso il centro del borgo dove ad attendeli c’erano la consigliera Letizia Monteleone ed il sindaco Domenico Stranieri che nel pomeriggio ha vestito i panni di guida, e tra una sorpresa e l’altra ha saputo affascinare i visitatori con le tante pagine di storia del borgo che amministra.
A conclusione del percorso si è dato il via alla seconda edizione della kermess “Immagini d’autunno”, un vero vortice di suggestioni fatto di sapori tipici, canti, balli e versi dei cantastorie delle nostre contrade.
Archiviato questo viaggio nelle unicità del borgo di Saverio Strati parte adesso il contest fotografico su Instagram con il lancio dell’ hashtag ig_santagata, che permetterà di veicolare sul web le suggestive immagini scattate dai tanti fotografi durante la giornata.

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

L’antica magia di “Arghillà – L’Arte delle Terre” rivive nel cuore di Sbarre

La Calabria da sempre è, ed è considerata, una terra di confine, il limite estremo in cui mare e terra si incontrano, ed insieme creano vita e bellezza, è proprio da questa alchimia che nasce l’argilla che permette agli artigiani, anche al contributo del fuoco, la creazione di bellissime terrecotte, una delle più antiche forme d’arte artigianale del nostro territorio. Ormai gli artigiani che riescono a lavorare in modo sapiente l’argilla, sono rimasti veramente in pochi ed ancor meno quelli che la lavorano con le sole mani partendo dalla massa grezza. Uno di questi artisti, anche se lui non vuole essere chiamato cosi, ma difficilmente dopo aver visto le sue creazioni si può definirlo diversamente, è Nicola Tripodi, che nella sua bottega dal nome quanto mai evocativo “Arghillà” crea lavori che rimandano ad un tempo che fu, ma che grazie alla sua personale reinterpretazione, diventano elementi di arredo.
Appena entriamo nella sua bottega, ci circonda un alone di antichità e tradizione, ancor più palpabile quando veniamo accolti nel laboratorio vero e proprio e lo ritroviamo intento alla creazione di un presepe molto particolare. Mentre lavora ci spiega un po’ l’alchimia che c’è dietro al suo lavoro, e di come la tradizione abbia influito sul suo lavoro, ed ecco quindi comparire statuine, fischietti, figure e personaggi, tipici di Reggio e della sua provincia, come U sceccu ‘nto linzolu e Annaca U Pecuru.
Ogni creazione è un pezzo unico ed irripetibile, con una storia ed un’anima propria, come si addice a capolavori fatti e decorati a mano uno per uno, e noi non possiamo che augurarci che questa tradizione continui trovando nelle nuove generazioni un seme che possa crescere, anche grazie magari alle scuole d’arte o alle poche botteghe rimaste. La bottega Arghillà L’arte delle Terre si trova in via Sbarre Centrali, 249. www.arghilla.it

 

Domenica 18 ultima Domenica Agatense, il 17 in scena Andromaca

Un fine settimana intenso e ricco di cultura vi aspetta sulle colline della nostra città, presso il sito archeologico di Motta Sant’Agata, incastonato tra i borghi di Cataforio e San Salvatore.
Sabato 17 novembre alle ore 16.30, nel piazzale antistante la chiesa protopapale di san Nicola, andrà in scena la performance teatrale di Teresa Timpano: “Andromaca” nell’ambito di “Altri luoghi Festival” Festival Miti Contemporanei. Grazie alla segnalazione di “Italia Nostra Reggio Calabria”, che ha proposto il sito archeologico come luogo suggestivo per ospitare la performance, il teatro ritornerà a Sant’Agata dopo “soli” 320 anni!
Domenica 18 novembre invece, l’ultimo appuntamento della meravigliosa avventura delle “Domeniche agatensi” ovvero le passeggiate culturali tematiche al sito archeologico, dove si parlerà di “Miele e antiche produzioni della città di Sant’Agata”.
Assieme al prof. Orlando Sorgonà si andrà alla scoperta delle attività’ produttive dell’antica città di Sant’Agata: frantoi per la produzione dell’olio, opifici e spezierie, case di nutricato per l’allevamento del baco da seta e tanto altro ancora.
Tra queste anche la produzione di “isquisitissimo miele” che ancora si conserva nell’azienda Apicoltura ” La Goccia d’oro “, che ci racconterà come questa antichissima tradizione si sia preservata.
L’appuntamento delle “Domeniche Agatensi” è alle ore 16.00 a Piazza Arghelle a San Salvatore, per partecipare alla giornata conclusiva di un percorso cominciato a metà settembre e che ha visto una numerosa e sempre crescente partecipazione.
Tutti gli appuntamenti delle “Domeniche Agatensi” (dal 16 settembre scorso sino al 18 novembre p.v.) sono organizzati dalla Pro Loco Reggio Calabria San Salvatore, associazione che ufficialmente ha in gestione il sito, con il patrocinio morale del Comune di Reggio Calabria e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Reggio Calabria ela Provincia di Vibo Valentia.
Rientrano nelle attività di “salvaguardia, valorizzazione e promozione dei siti archeologici presenti sul territorio comunale”, così come previsto dall’accordo sottoscritto e formalizzato dalla Pro Loco lo scorso 3 luglio in seguito alla partecipazione al bando Pubblico indetto dal Comune di Reggio Calabria.
Per maggiori informazioni si consiglia di contattare l’associazione attraverso i seguenti recapiti:
347 8337830 – 331 9052973 www.prolocosansalvatore.rc.it prolocosansalvatorerc@gmail.com
Pagine fb: https://www.facebook.com/Pro-Loco-Reggio-Calabria-San-Salvatore-926865564061825/
https://www.facebook.com/mottasantagata/

Incontriamoci Sempre presenta: i Frutti Tropicali coltivati nel comprensorio della provincia reggina

Il fascino dei frutti tropicali coltivati nel nostro comprensorio, la loro produzione e le loro proprietà nutrizionali saranno il tema della puntata speciale di Domenica 25 novembre alle ore 18,00 presso la stazione FS di RC S Caterina.

La serata, in collaborazione con l’Associazione Italiana Biologi, con la partecipazione della dott.ssa Francesca Giuffrè, Presidente dell’Ordine degli Agronomi e Forestali della Provincia di Reggio Calabria, e il supporto dei nutrizionisti biologi, dottori Domenico Laurendi, Maria Celeste Paviglianiti, Giuseppe Chindemi, Maria Tomasello, Marco Creazzo e Rosanna Parente, sarà impreziosita della presenza dei produttori locali dei frutti esotici. Avremo infatti il piacere di ospitare: i F.lli Bilardi, per le ANNONE, Carlo De Blasio per il MANGO, Pierdomenico Lucisano per AVOCADO, MANGO e ANNONA, Paolo Palamara per il LIME, Fabrizio Macheda per il GUAVA, i produttori di KIWI della piana di Gioia Tauro-Rosarno presentati dal Dott. Giuseppe Ierace.

Oltre al Convegno sul tema principale, la produzione e le proprietà nutrizionali dei frutti, integrato da bellissime immagini curate dai produttori e dai nutrizionisti, ci sarà spazio per la degustazione degli stessi, del gelato ai frutti tropicali, a cura dell’antica e pregiata Gelateria Cesare, e di Cocktail Tropicali, a cura della Bottiglieria 2010 Pellarese.

Ancora una volta, l’Associazione Incontriamoci Sempre, attraverso la valorizzazione deli locali della stazione FS di S. Caterina, si conferma fucina di idee aperta al territorio e laboratorio Culturale di primo piano nel panorama Calabrese e nazionale.

Il direttivo

Strati, Mauro, Allegra, Russo, Cotrupi

Rc 14 novembre 2018

La Via dei Borghi alla scoperta del paese di Saverio Strati: domenica 18 a Sant’Agata del Bianco

Il 18 novembre torna il progetto “La via dei Borghi” con la tappa nel suggestivo centro di Sant’Agata del Bianco paese natale dello scrittore Saverio Strati.
Il progetto ideato dalle associazioni Il Giardino di Morgana e Kalabria Experience volto alla scoperta dei borghi identitari della provincia reggina è patrocinato dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria e dal comune di Sant’Agata del Bianco e si avvarrà dell’aiuto logistico dell’azienda agrituristica Morcida Bianca.
La mattinata vedrà impegnati gli escursionisti nella scoperta degli antichi palmenti che insistono nell’agro attorno al borgo e durante questa semplice passeggiata su strada di campagna i curiosi verranno accompagnati dal noto ricercatore Orlando Sculli autore di pregevoli lavori di ricerca sui palmenti.
Terminata questa prima fase il gruppo si sposterà presso il piccolo e suggestivo borgo di Sant’Agata del Bianco dove sarà facile farsi rapire dalle tante attrazioni del centro come il Museo delle Cose Perdute di Antonio Scarfone,Piazza Tibi e Tascia, casa di Saverio Strati, il giardino del pensiero, palazzo Borgia, via delle porte pinte, chiesa di Sant’Agata e i pregevoli scorci su vicoli e piazzette del borgo.
Al termine della visita l’amministrazione comunale guidata da Domenico Stranieri ha organizzato proprio per domenica 18 “La festa d’autunno” per le vie del borgo con degustazioni tipiche, esposizioni di Artigianato e Musica che permetteranno di vivere in modo ancor più approfondito quest’esperienza unica nel borgo di Sant’Agata.
Anche in questa tappa il progetto sarà sostenuto dai partner 0964.biz, Iuntamu gruppo di interazione locale e i giovani fotografi di PhotoThree.
Durante la giornata verrà lanciato il contest fotografico su Instagram grazie alla collaborazione con Ig_Calabria attraverso l’ hashtag Ig_Santagata.
Ulteriori info al LINK

Dott. Domenico Guarna

Riapre l’Atelier di Pittura di Giuliano Fazzari

Giovedì 8 novembre, ha riaperto l’Atelier di Pittura di Giuliano Fazzari.
Un nuovo look diversifica l’open space, abbandonati i colori scuri, luce ed ampiezza caratterizzano lo spazio artistico ed espositivo. Tanti i progetti e le iniziative che si svolgeranno all’interno, durante tutto l’anno.
Saranno esposte le opere in anteprima dell’artista torinese, ma anche quelle di colleghi italiani e stranieri, tanto lo scambio quindi di culture, stili, idee ed energie.
Non mancheranno le mostre fotografiche che già tante volte sono state apprezzate dai visitatori.
Visto i lavori strutturali fatti nel nuovo ambiente, si potranno
ammirare eventi legati alla presentazione di libri, momenti musicali e di poesia.
Con l’introduzione degli aperiarte, grazie all’associazione Oltreimari, che dal 2006 si occupa di promuovere eventi culturali ed artistici, con particolare attenzione ai ragazzi, si potranno gustare con scadenza mensile, buon cibo e vino all’interno dell’atelier; il ricavato andrà a finanziare progetti per i bambini.
Tante le possibilità di confronto e crescita per la comunità reggina nell’atelier.