Incontriamoci Sempre: il 10 luglio torna “La magica notte di Chianalea”

Chianalea di Scilla è uno dei borghi più belli d’Italia. Visitarlo significa perdersi nei colori e nei profumi dei cibi e dei ristoranti pittoreschi e tradizionali, circondati dal fascino della storia e del mito che accompagnano questo Borgo.
L’attività di pesca del Pescespada riveste ancora un ruolo importante per l’economia del Borgo: i luntri e le attuali spadare, con le loro passerelle, rappresentano e caratterizzano al meglio Chianalea. Oggi, come ieri, la “Patriarca 2”, che in questi giorni vedremo solcare il mitico stretto tra Reggio e Messina, rappresenta questa attività.
Restando in tema, il prossimo 10 luglio, si svolgerà la 2 edizione de “La Magica notte di Chianalea”.
In questa occasione, l’Associazione Incontriamoci Sempre premierà due autentici pionieri della Marineria di Chianalea: Giovanni Polistena e Filippo Perina, che rappresentano il simbolo e la tradizione di uno dei borghi più importanti dell’Italia.
La salvaguardia e la cura di posti come questo, di grande richiamo turistico ed economico per la nostra bellissima terra di Calabria, deve essere una priorità per l’intera comunità.
L’evento si svolgerà direttamente sul ponte della Patriarca 2 che, per l’occasione, sarà ancorata di fronte alla pedana di un noto locale che affaccia nello specchio d’acqua di Chianalea, e vedrà la presenza di artisti Calabresi e non solo, tra i quali Mimmo Cavallaro, Gabriele Albanese, Andrea Simonetta, Luca Scorziello, Tony Canto, Alfredo Verdini, Paolo Sofia Aurelio Mandica, Cece’ Barretta, Tury Rugolo, Nour Eddine Fatty, il presidente Apar Angelo Musolino, Davide Destefano , anche presenze di eccellenze imprenditoriali .
Naturalmente si sta lavorando per organizzare una coreografia fatta per lo più di luci dalle piccole imbarcazioni con le classiche lampare.
Sarà una vera e propria Festa del Borgo: la festa dei Pescatori di Chianalea e Scilla.

Rc 28 maggio 2018

La Comunità di Sant’Arsenio di racconta alla Botteguccia PietraKappa

Mercoledì scorso la Botteguccia di PietraKappa ha ospitato i soci della Cooperativa agricola Comunità Sant’Arsenio di Armo, i quali hanno intrattenuto il pubblico presente raccontando la loro esperienza di azienda solidale. I soci hanno raccontato l’idea di partenza, che era quella di rivitalizzare il loro paese utilizzando terreni incolti che sono stati messi a frutto realizzando diverse iniziative: la fattoria didattica, l’orto in affitto, la raccolta differenziata con gli asini. Dalla coltivazione dei terreni con agrumi, la cooperativa ha realizzato dei prodotti come marmellate di agrumi (arance, limoni, mandarino e bergamotto)

e liquori il cui sapore nasce da sapienti mix di crema di latte, cacao, mandorla e bergamotto. Francesco e Marco hanno poi risposto alle numerose domande in merito alle attività della cooperativa, e quindi offerto un assaggio delle marmellate di agrumi, realizzate usando il frutto intero e secondo una ricetta tradizionale, e dei liquori prodotti. Un’altra interessante occasione di conoscenza, nel solco della ormai consolidata tradizione di PietraKappa.
Il prossimo appuntamento sarà mercoledì 30 con Marcello Manti, proprietario del MuseOsteria Il Tipico Calabrese di Cardeto.

Rc 26 maggio 2018

Alla Botteguccia PietraKappa il professor Stranges ripercorre la Via degli Armeni

Sabato scorso, nella Botteguccia di PietraKappa, si è tenuto l’incontro con il professore Sebastiano Stranges sul tema “Gli Armeni in Calabria”.Nel corso dell’incontro, accompagnandosi con numerose diapositive, Stranges ha intrattenuto il folto pubblico sulle scoperte che hanno consentito di testimoniare la presenza di gruppi di Armeni nel territorio della fascia Ionica reggina. Tale presenza è testimoniata da una ricca toponomastica ed onomastica, ma soprattutto dalla presenza di alcuni monumenti rupestri e tipologie di insediamento tipiche di quell’antichissimo popolo.

In particolare il professore Stranges ha mostrato una chiesa entro una caverna nel territorio di Brancaleone, in cui sono evidenti i simboli graffiti del cristianesimo armeno, che ha una forte spiritualità ed una tradizione antichissima, essendo l’Armenia il primo regno ad avere dichiarato il Cristianesimo religione di Stato.Durante l’incontro, poi, grazie alla presenza della signora ‪Tehmina Arshakyan, residente in Italia ma di nazionalità armena, che ha indossato un ricco costume tipico del suo paese, aiutando gli spettatori ad entrare meglio nella ricca ed antica civiltà del suo popolo.


Al termine dell’incontro il professore Stranges ha risposto alle numerose domande scaturite dalla sua esposizione, mentre la Botteguccia offriva un rinfresco a base di salumi e formaggi del reggino. Un altro incontro che ha suscitato grande interesse, nello spirito di PietraKappa, che è quello di fare conoscere il territorio attraverso la sua storia e le sue realtà produttive, legate ad una tradizione che nasce soprattutto dal fecondo incontro di culture, che rischiano di essere dimenticate e che meritano di essere riscoperte e valorizzate.

RC 22 maggio 2018

La Via dei Borghi attraversa la Valle degli Armeni

da www.calabriapost.net Terza tappa per il progetto La Via dei Borghi che questa domenica ha riscosso un altro successo di presenze lungo la Valle degli Armeni. Una giornata che si è conclusa con la visita all’antico borgo di Brancaleone Vetus grazie alla sinergia tra Il Giardino di Morgana e Kalabria Experience, oggi con una guida d’eccezione: Sebastiano Stranges

Rc 20 maggio 2018

La Via dei Borghi in viaggio nella Valle degli Armeni

Al via la terza tappa del progetto “La via dei borghi” che domenica 20 maggio alle 9.00 prenderà le mosse da Piazza Stazione di Brancaleone. Il progetto promosso dalle associazioni Kalabria Experience ed Il giardino di Morgana è patrocinato dal Cosiglio regionale della Calabria, dalla Città Metropolitana di Reggio e dai comuni di Brancaleone, Bruzzano e Staiti. Il percorso si articolerà tra il borgo di Bruzzano con la fortificazione di Rocca Armenia e i ruderi del borgo dove svetta maestoso l’arco trionfale dei Carafa per poi procedere alla seconda tappa di giornata che sarà l’affascinate chiesa di Tridetti incastonata in una radura testimone silente di un passato lontano che verrà raccontato dalle guide del posto.
Nel pomeriggio i curiosi si avventureranno tra i vicoli del borgo di Brancaleone Vetus che per l’occasione esporrà la nuova toponomastica recentemente installata dai volontari della Pro loco di Brancaleone.
L’iniziativa che vede anche il prezioso contributo delle Pro Loco di Bruzzano e di Staiti si avvarrà dei canali di comunicazione di Iuntamu gruppo di interazione locale, di 0964.biz e dei giovani fotografi di Photo Three.
Partner commerciali di giornata saranno il Caffè Santo Antonio di Africo e l’azienda Valle Armenia.
Durante la giornata infine verrà promosso il contest fotografico grazie alla collaborazione con IG_CALABRIA lanciando l’hashtag IG_VALLEDEGLIARMENI
Link programma

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

La storia degli Armeni di Calabria protagonista a PietraKappa, ma non solo

Care Amiche e cari Amici, continua la serie di incontri organizzati da PietraKappa, la Botteguccia del Conoscere, alla scoperta delle, spesso grandi, storie che hanno caratterizzato, in migliaia di anni, il territorio della nuova città metropolitana di Reggio Calabria. Sabato 19 maggio, alle ore 18:30, il prof. Sebastiano Stranges ci parlerà, con l’ausilio di immagini suggestive, degli armeni che sono arrivati in Calabria a partire già dal V sec. d.C., che sono stati commercianti, stratioti, soldati o nobili condottieri. Nel nono secolo con l’avanzata araba su Reggio Calabria; all’inizio del 901 Reggio fu conquistata dagli Arabi, capeggiati da Abû el’-Abbâs, che massacrarono gli abitanti e uccisero il vescovo. Nella vallata di Bruzzano, si stanziarono così gli armeni e gli ebrei: dei primi abbiamo le testimonianze nella toponomastica, Rocca degli Armeni a Bruzzano, e nei manufatti religiosi come le chiese grotte, di Brancaleone Superiore e a Bruzzano Vecchia. Verso la fine del IX secolo e nel X, con il riaffermarsi della potenza bizantina in Italia, vediamo di nuovo con frequenza, sulla scena della vita politica della Penisola, battaglioni e capi armeni.

Oltre alla ricca archeologia lasciata dagli armeni, ritroviamo toponimi, cognomi e vocaboli. Così per Bruzzano il cui nome antico era Bursana , BUR (buyr in arm. profumo) e SA e NA, tradotto in armeno, diventa un posto pieno di profumi. Dal paese Bursana provengono anche i cognomi Borsomati e Burzumati.

Un mondo tutto da scoprire quello degli armeni in Calabria. Per saperne di più Vi aspettiamo alla Botteguccia di PietraKappa, in via della Giudecca 40 di Reggio Calabria.

Al termine dell’incontro, PK avrà il piacere di offrire una degustazione di prodotti dell’Area Grecanica.

Prossimi appuntamenti del mese di Maggio da PietraKappa:

Sabato 19 ore 18:30 – Incontro con il prof. Sebastiano Stranges

Mercoledì 23 ore 18:30 – Incontro con la cooperativa agricola “Comunità Sant’Arsenio” di Armo

Domenica 27 – Escursione a Pietra Cappa e alle Rocche di San Pietro (prenotazione entro giovedì 24 maggio)

Mercoledì 30 ore 18:30 – Incontro con Marcello Manti, titolare del MuseOsteria “Il tipico calabrese” di Cardeto

Rc 16 maggio 2018

In tanti a Scilla per l’appuntamento “A spasso nel mito”

Si è svolto domenica 13 maggio il secondo trekking urbano “A spasso nel mito” a Scilla promosso dall’associazione culturale Il giardino di Morgana e dalla Pro Loco di Scilla.
Dopo il raduno nel suggestivo belvedere di piazza San Rocco i tanti partecipanti hanno potuto conoscere le tante bellezze custodite presso la chiesa del Santo patrono Scillese prima di procedere verso la rocca del Castello Ruffo e la Chiesa Matrice.
Nel pomeriggio dopo pranzo tutta l’attenzione è stata catalizzata sul quartiere di Chianalea con le sue tantissime pagine di storia narrate dai suoi monumenti come la Chiesa di San Giuseppe, le sue fontane e le inconfondibili abitazioni sul mare.
Il percorso ha poi trovato la conclusione in quella che sicuramente può essere definita una delle chiese più belle della nostra provincia, la settecentesca chiesa dello Spirito Santo a Marina Grande, un vero scrigno di opere d’arte dal cinquecentesco San Francesco di Paola, alla settecentesca pala d’altare del Celebrano alle splendite architetture dell’edificio.
L’ingresso nei tanti edifici di culto è stato reso possibile grazie alla meritoria attività svolta dai volontari della parrocchia scillese che di recente hanno ampliato la possibilità di accesso in tali edifici anche nella mattina di domenica dalle 10 alle 12 oltre alla tradizionale apertura dalle 16 alle 18 ( da giugno in poi l’orario pomeridiano sarà 17-19).
Prossimo appuntamento che vedrà impegnata l’ass. Il giardino di Morgana insieme a Kalabria Experience e tante altre realtà associative sarà la terza tappa del progetto “La via dei borghi” domenica 20 tra Brancaleone, Tridetti e Bruzzano.

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

Tutto pronto per l’atteso Premio di poesia San Gaetano Catanoso

Torna il Premio di poesia “San Gaetano Catanoso”, promosso dalle associazioni “Il Giardino di Morgana”, “Gallicianò Centro Studi Grecofono”, “La Voce del Sud” ed “Amici del Volto Santo di San Gaetano Catanoso”. La seconda edizione della kermesse culturale è in programma presso l’Auditorium del Santuario di San Gaetano sito in via Pasquale Andiloro di Reggio Calabria, sabato 19 maggio, alle ore 17.30. La serata si aprirà con i saluti delle istituzioni civili e proseguirà con gli interventi della Madre Generale delle Suore Veroniche del Volto Santo, suor Ermelinda Giglio, del parroco del posto, don Salvatore Barreca, e dei rappresentanti delle associazioni promotrici. Durante la serata verrà presentata la giuria di esperti che ha valutato i lavori e verranno consegnati gli attestati di partecipazione prima di procedere alla fase finale del premio. Verranno resi noti, quindi, i nomi dei sedici finalisti, otto per la categoria vernacolo ed altrettanti per la sezione in lingua italiana prima di procedere alla consegna dei premi, alla lettura delle motivazioni e la proclamazione dei vincitori. “I principi ed i valori di San Gaetano Catanoso. L’asinello del Signore tra solidarietà, lotta alla povertà, vicinanza ai poveri, amore verso gli ultimi, famiglia, lavoro, istruzione e comunità”: è stato il tema su cui si sono dovuti confrontare i numerosi partecipanti che hanno risposto al bando. L’idea, nata lo scorso anno, dalla sinergia fra le associazioni promotrici, mira a rinnovare e perpetuare questo momento di crescita culturale per rendere questa kermesse un appuntamento fisso nel calendario delle iniziative che si svolgono nel quartiere della città di Reggio Calabria in cui insiste il Santuario del Volto Santo di San Gaetano Catanoso, patrono della provincia reggina. Ospiti musicali della serata saranno le Giovani Voci di Gallicianò “Tragudàme ùlli Ismìa” che allieteranno la platea con i canti tipici dell’isola ellenofona.

Tutto pronto per il secondo trekking urbano a Scilla

Tutto pronto per il secondo trekking urbano a Scilla dell’associazione culturale Il Giardino di Morgana promosso in collaborazione con la Pro Loco scillese.
l’Appuntamento sarà in piazza San Rocco di quella che viene definita la perla della Costa Viola il prossimo 13 maggio alle 10.00.
I partecipanti nella prima parte della giornata visiteranno il quartiere San Giorgio e poi tra i meravigliosi affacci sul tirreno si dirigeranno verso il Castello Ruffo e la Chiesa Matrice.
Nel pomeriggio sarà il turno del suggestivo borgo dei pescatori di Chianalea con le sue fontane, le sue chiese e le sue viuzze.
Il percorso si concluderà a Marina Grande presso la Chiesa dello Spirito Santo, un vero scrigno tardo barocco con il suo splendido altare e le tante opere custodite come il cinquecentesco San Francesco da Paola .
Contestualmente tramite il gruppo IUNTAMU GRUPPO DI INTERAZIONE LOCALE, verrà lanciato l’instawalk dal titolo Genius Loci con le categorie heritage, food, landscape sui canali social della piattaforma Iuntamu con il fine di far conoscere ancora di più attraverso la rete le peculiarità di quella che è una delle eccellenze del nostro territorio.
LINK EVENTO: https://ilgiardinodimorgana.wordpress.com/a-spesso-nel-mito-a-scilla/

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

La via dei borghi nel cuore dell’Area Grecanica tra Gallicianò e Amendolea

Si è conclusa la seconda tappa del progetto LA VIA DEI BORGHI promosso dalle associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana che ha avuto come meta i centri di Gallicianò ed Amendolea.
Nella mattinata di domenica sei maggio i tanti partecipanti hanno fatto visita all’acropoli dei greci di Calabria il borgo di Gallicinò, dove per l’occasione sono stati presentati i lavori di riqualificazione dell’area dei frantoi.
Il recupero si è reso possibile grazie al lavoro portato avanti negli ultimi mesi dall’associazione Centro Studi Grecofono con l’assistenza di Calabria Verde e dell’amministrazione comunale di Condofuri.

Il taglio del nastro è stato preceduto dalla presentazione delle attività svolte dal Centro Studi e dalle parole di ringraziamento sia di Salvatore Mafrici, sindaco di Condofuri che da Giulia Naimo, vicesindaco e responsabile del settore cultura del comune, i quali hanno posto al centro dell’attenzione il necessario ruolo di stimolo della società civile e delle realtà associative per dare una nuova prospettiva alle nostre aree interne.
Durante la visita dei frantoi sono state presentate ai visitatori le opere degli artisti Davide Mina e Tony Custureri e successivamente il fascino del borgo si è svelato tra le viuzze e le sue tante attrattive come il museo etnografico, la fontana dell’amore e la chiesetta ortodossa rese ancor più suggestive dai racconti di Mimmo Nucera (l’artista).
Nel pomeriggio i tanti curiosi hanno fatto tappa ad Amendolea dove addentradosi tra le rovine del castello e del borgo con le sue tante chiese hanno potuto ascoltare le pagine di storia che in quel luogo si sono scritte dalla voce di Franco Manglaviti del Gruppo archeologico Valle Amendolea.
Tra le rovine che si affacciano sui panorami del torrente hanno trovato posto le opere dell’artista Maria Manti per una mostra temporanea.
Come di consueto durante la giornata è stato lanciato il contest fotografico sulla piattaforma instagram grazie alla collaborazione di IG_Calabria con l’ hashtag IG_VALLEAMENDOLEA.
La giornata è stata arricchita dalla collaborazione dei ragazzi del servizio civile del comune di Condofuri e dal supporto comunicativo di Iuntamu gruppo di interazione locale, 0964.biz e dai forografi di Photo Three.
Prossima tappa il 20 maggio tra Bruzzano, Brancaleone e Tridetti.


Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

Rc 7 maggio 2018