Conto alla rovescia per il Pentedattilo Film Festival 2017

Ai nastri di partenza l’undicesima edizione del Pentedattilo Film Festival, realizzato da Ram Film, uno dei festival di cortometraggi di maggiore qualità e contenuti dell’intero panorama nazionale, evento co-finanziato, quale “Grande Festival di rilievo Internazionale”, dalla Regione Calabria a valere sul PAC 2017. Quest’anno l’evento si svolgerà dal 7 al 10 dicembre a Pentedattilo, in uno dei borghi più suggestivi d’Italia, e prevede la proiezione di oltre 100 cortometraggi fra quelli in concorso, fuori concorso e gemellaggi, tra cui quello con la prestigiosa University of Southern California Cinematic Arts. I film sono stati selezionati dalla direzione artistica, l’attore e regista Americo Melchionda e lo sceneggiatore Emanuele Milasi, coadiuvati dall’attrice Maria Milasi e dalla sceneggiatrice Alessia Rotondo. I lavori, selezionati da tutto il mondo (ben 40 Paesi), saranno al vaglio di una giuria formata da grandi nomi e registi pluripremiati, alcuni dei quali saranno protagonisti di workshop formativi di eccelso livello indirizzati ai filmmakers, registi, illustratori, produttori e studenti. Fra i laboratori, spicca la master class “Road to Oscar” diretta da Basil Khalil e Daniel Chan, regista e sceneggiatore candidati all’Oscar nel 2016 per il cortometraggio “Ave Maria”, in cui insegneranno come pensare e realizzare un corto per poter ambire agli Academy Awards. Inoltre, in anteprima Marino Guarnieri, uno dei registi di “Gatta Cenerentola”, svelerà la genesi del film attraverso il workshop “Gatta Cenerentola – how to make it”. Il film di animazione interamente realizzato a Napoli, dopo la presentazione all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, si trova adesso nell’ambita short list di 26 film di categoria tra i quali verranno scelti i cinque candidati agli Oscar 2018. “Gatta Cenerentola” verrà poi presentato, nell’ambito del festival, per la prima volta nella città di Reggio Calabria l’11 dicembre in doppia proiezione alle 20.00 e alle 22.00 al Cine Teatro Metropolitano. Un altro workshop internazionale impreziosisce l’offerta formativa del festival: “Animation Narratives”, diretto dalla regista ungherese Éva Katinka Bognár, già insegnante alla celebre scuola MOME di Budapest. Il Pentedattilo Film Festival –sottolinea il co-direttore artistico Americo Melchionda- con questa edizione apre il suo secondo decennio di vita. Ed è con l’entusiasmo e la sfida culturale di creare e sviluppare qui in Calabria un contenitore che possa veicolare tra il pubblico la più recente produzione internazionale di cinema breve, che il Festival continuerà con il rischio della scommessa ad espandere il suo palinsesto di programmazione, puntando sull’internazionalizzazione come elemento di crescita e confronto multiculturale: la Calabria con la singolarità della bellezza incontaminata del borgo di Pentedattilo, diventa così terra straordinaria capace di veicolare la malìa dell’arte cinematografica alla ricerca dei nuovi cineasti che stanno consolidando i maggiori circuiti di innovazione del cinema contemporaneo. A lui fa eco Emanuele Milasi: “L’obiettivo è quello di rafforzare le occasioni di crescita, formazione e scambio, in una festa del cinema che guarda da sempre al futuro delle nuove generazioni, perseguendo una delle mission del Festival che è quella di promuovere l’arte cinematografica, le eccellenze e le nuove opere, facendo scoprire suggestive location nel radicare un terreno favorevole allo sviluppo dell’imprenditoria cinematografica.” Tutti i workshop saranno realizzati durante le giornate del festival presso il Borgo Antico di Pentedattilo. All’interno del ricco programma, che prevede proiezioni, eventi speciali, installazioni e la mostra fotografia “Piovuti dal mare”, con le opere realizzate da Fabio Orlando, per una festa del cortometraggio che ogni anno porta in Calabria eccellenze della cinematografia breve internazionale, il 9 dicembre si effettuerà anche l’importante forum: “Il GeoPARCO Nazionale dell’Aspromonte verso il riconoscimento UNESCO a cura dell’Ente Nazionale Parco dell’Aspromonte”.
Tutti gli altri dettagli su www.pentedattilofilmfestival.net e sui canali media ufficiali.

Rc 30 novembre 2017

Pienone allo Zanotti Bianco per il concerto di Mimmo Cavallaro: “Calanchi”

Pubblico delle grandi occasioni al Teatro Zanotti Bianco di Reggio Calabria per il concerto di presentazione di “CALANCHI”, il nuovo lavoro discografico di Mimmo Cavallaro. Trainato dal singolo “Europa che Danza”, già presentato al concerto del 1 Maggio 2017 a piazza San Giovanni a Roma, “Calanchi” è il culmine di una maturazione artistica che vede l’artista proporre pensieri, luoghi, immagini, profumi ed emozioni di Calabria attraverso la musica. Ogni brano del nuovo CD è una storia magistralmente raccontata da Mimmo, insieme ai suoi musicisti, attraverso le parole prima e la musica dopo, fino a coinvolgere il pubblico in danze scatenate con i grandi classici del suo repertorio. Doverosi i ringraziamenti, a fine concerto, da parte dell’Artista all’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria, che col patrocinio morale e l’accoglienza presso la Sala del Presidente del Consiglio Comunale Demetrio Delfino per la conferenza stampa di presentazione, ha dato un grande contributo alla riuscita della serata, alla nostra Associazione, Incontriamoci Sempre, a Tony Canto e Alfredo Verdini, all’Accademia del Tempo Libero e ad APAR, Associazione Pasticceri Artigiani Reggini, che ha curato il rinfresco dolce con le meravigliose torte al Bergamotto di Reggio Calabria.

Di seguito la lista dei brani eseguiti:

All’Arvanari
Chiovi
Da Crotone a Caulonia
Calanchi e Criti
Stilla Lucenti
Alla Marina
Dassati Cullari
Arzati Bella
Europa che Danza
Tarantella Nova
Cugnu di Trona
Hjuri di Hjumari
Cioparella
Cantu di Lu Marinaru
Santu Roccu
Comu si Gira
Passa Lu Mari

Rc 29 novembre 2017

Raffaele Ceravolo presenta “Fra la terra e il cielo”

Dopo quattro anni dalla sua ultima mostra fotografica in bianco e nero, Raffaele Ceravolo ritorna con quattro “enormi” scatti, come li definisce lui, su scorci paesaggistici (110×167), dal 1 al 3 Dicembre 2017 Presso l’ Atelier di pittura di Giuliano Fazzari Via Antonio Cimino, 13 si terrà la mostra fotografica di Raffele Ceravolo.
Sono quattro come i punti cardinali, che ci orientano in questa terra, la sua, per seguire la giusta direzione, dove Lui ritorna finalmente libero da un grande dolore. Qui il passaggio, da una precedente mostra in bianco e nero, a questa piena di colori e di vita, che ricomincia attraverso i suoi occhi, ma soprattutto la sua anima. Per ogni scatto è stato scelto un verso, non vi resta che venire per leggere attraverso le parole e l’immagine tutta la passione che gli appartiene.
Vernissage ore 18,45 1 Dicembre 2017
Orari mostra fotografica:
venerdì ore 18,45 – 22,00
Sabato e domenica ore 17,00 – 22,00
Per maggiori informazioni:
email ceciliapricoco@yahoo.ittel 3476291739

Pienone alla Fiera del Fumetto di Arte in Stazione

Con una fiera del fumetto, si conclude il nuovo ciclo di Arte in Stazione dell’associazione Incontriamoci Sempre con la direzione artistica di Alessandro Allegra. Il mondo del fumetto per molto tempo è stato “snobbato” dal concetto di arte, ma negli ultimi tempi è salito alla ribalta grazie anche ad un fiorire di fiere, incontri e manifestazioni a tema. Anche per questo motivo il direttivo dell’associazione ha deciso di concludere la kermesse proprio con una piccola fiera, che ha visto la partecipazione di addetti ai lavori e tantissimi curiosi. Tutti appassionatamente intenti a girare per gli stand alla ricerca di fumetti o gadget, o a guardare come viene creato un fumetto, direttamente dalle mani del fumettista.

Rc 27 novembre 2017

La Madonna resta al Duomo, processione rinviata per la pioggia

La Madonna della Consolazione, rimarrà per altri sette giorni in Cattedrale. Il pellegrinaggio mariano, previsto per questo pomeriggio, a causa del maltempo, è stato spostato dall’arcivescovo metropolita di Reggio-Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, a domenica 3 dicembre, alle ore 15.30. Il dolce sguardo della Madre celeste continuerà così ad accarezzare il suo popolo, che numeroso aveva affollato, sin dalle prime ore di una domenica uggiosa, Piazza Duomo e l’interno della Cattedrale, per la recita del Santo Rosario con le promesse alla Consolatrice.
il live dalla cattedrale

in tanti attedendevano l’uscita della Sacra Effige poi la decisione di rinviare la processione per il maltempo

RC 26 novembre 2017 (in collaborazione con www.calabriapost.net)

“Come quando sotto la neve” apre la nuova stagione della Girandola

Con lo spettacolo “Come quando sotto la neve ” di e con Andrea Giuda e Rosaria Macrì musiche Daniele Sorrentino, produzione Scenari d’Aprile, prende il via ufficialmente la stagione 2017/18 della rassegna “Il vento che muove” del teatro “La Girandola”, arrivata alla sua terza stagione. Quest’anno il vento vuole soffiare ancora più forte per far muovere sempre più veloce la girandola. Non un caso la data di inizio, il 24 novembre, proprio a ridosso della Giornata contro la violenza sulle Donne, scelta dal direttore artistico Santo Nicito. Come quando sotto la neve, parla di fatti di violenza di genere, con un linguaggio molto particola ed a volte anche crudo, come lo è anche la realtà della vita. Il protagonista ci parla di una storia d’amore nata come tante altre tra due ragazzi, ma finita in un modo molto particolare, a causa della mancata gestione dei sentimenti da parte del protagonista, specialmente di quel senso di abbandono che si ha quando finisce una storia, di quei ricordi che non ti lasciano ma che alla fine riesci a superare, in una vita ed un in un rapporto normale.

Rc 25 novembre 2017

Domenica 26 novembre torna la Fiera al Cartella

La nostra Fiera della Decrescita è ormai arrivata alla sua 144esima edizione. Anche questa ultima domenica di questo umido mese di novembre noi del Gruppo d’Acquisto Solidale “Felce e Mirtillo” e del C.S.O.A. “Angelina Cartella” la dedichiamo alla promozione dei prodotti dell’agricoltura contadina non invasiva, da filiera corta e rigorosamente di stagione, dell’autoproduzione, del commercio equo e solidale ed alla valorizzazione dei saperi tradizionali.
Si invitano dunque tutti i consumatori critici verso l’agroindustria e la grande distribuzione presso il Parco “Cartella” di via Quarnaro 1, a Gallico Marina.
Non mancate neanche questa volta.
Vi aspettiamo!
Nel corso della Fiera, inoltre, sarà possibile consegnare i medicinali raccolti per le strutture ospedaliere e ambulatoriali del Rojava- Siria del Nord.

Dopo la chiusura dei banchetti pranzo sociale

csoa A. Cartella

Arte in Stazione ospita la Fiera del Fumetto

Per Arte in Stazione, domenica 26 novembre dalle 9,30 alle 21,00 la stazione FS di Reggio Calabria S.CATERINA, sara’ la meta di tantissimi visitatori, di appassionati ed amanti del fumetto-
Grazie al direttore artistico di arte in stazione, Alessandro Allegra, la prima parte della rassegna si chiudera’ con la fiera del fumetto, in cui vedra’ tanti espositori e disegnatori che animeranno una delle stazioni ferroviarie piu’ importanti d’Italia per le attivita’ sociali e culturali, infatti, per il 2017 si sfioreranno le cento iniziative prodotte nell’arco dell’anno.

il direttivo STRATI MAURO COTRUPI RUSSO ALLEGRA

RC 20 novembre 2017

Al Meno1 in scena Meteore#3 con “Quello Sporco Duo”

Continuano al Meno1 gli appuntamenti con la cultura alternativa o comunque reinterpretata, questa volta tocca a Quello Sporco Duo, un progetto nato come costola delle Autoproduzioni Appese collettivo di libero pensiero e libera scrittura con base a Reggio Calabria “ed altezza indefinita”. Il duo formato da Francesco Villari (Autore Appeso e voce della band [AllMyFriendzAre]DEAD) e Peppe Porcino (a.k.a. Elmore Penoise e già chitarrista degli stessi [AllMyFriendzAre]DEAD nonché autore delle musiche originali che accompagnano i reading degli Autori Appesi), si propone di reinterpretare il concetto di reading, non più visto come una cosa statica, quasi noiosa, ma come uno spettacolo vero e proprio in cui la musica viene cucita sulla lettura, e l’accompagna in modo perfetto, creando quasi l’idea di non essere più ad un reading, ma ad un vero e proprio concerto, con il rispetto per ciò che fu proprio dei cantastorie e con la consapevolezza del buio che ammanta il nostro tempo, strizzando così l’occhio anche alla tradizione. Quella tradizione in cui le persone si riunivano per raccontare ed ascoltare in un momento di totale convivialità e condivisione.

Rc 17 novembre 2017

A Krèsiê Pipi

La chiesa della Madonna dei Poveri al Trabocchetto, comunemente conosciuta come a Krèsiê Pipi (chiesa di Pepe), è il più antico edificio cristiano esistente nella città di Reggio Calabria.

Salva