San Paolo alla Rotonda, la volata finale

La Chiesa festeggia oggi San Pietro e Paolo e come da tradizione questa sera la processione nella parrocchia di San Paolo alla Rotonda. Un appuntamento che continua immutato nella sua fede da parte dei residenti ma non solo. Nelle immagini a seguire la volata finale della processione fino all’entrata della statua del Santo in chiesa.

#Archeotrekking a Reggio Calabria. A spasso nella storia della città

Il progetto #archeotrekking dal quale nasce il percorso proposto è il primo progetto realizzato dall’ associazione culturale Il Giardino di Morgana. Il percorso mira ad offrire un’esperienza unica e completa a contatto con la storia millenaria della città di Reggio Calabria. #Archeotrekking nasce dalla volontà di far conoscere i vari siti archeologici, talvolta nascosti anche se in pieno centro storico, al fine di poter offrire un’alternativa ai soliti circuiti turistici. Una passeggiata tra le strade ed i vicoli del centro di Reggio Calabria alla ricerca dei tanti siti e delle tante curiosità che la storia millenaria della città può offrire. Il raduno sarà alle ore 9.00 di domenica 2 luglio nella parte alta della città, all’inizio di Via Giulia con uno dei panorami reggini più suggestivi che farà da palcoscenico al racconto della vita di Giulia, la figlia dell’imperatore Augusto, morta proprio a Reggio. Subito dopo si attraverserà tutto il centro storico visitando l’area sacra Griso-Laboccetta, la Tomba Ellenistica nei pressi del Museo Nazionale. si percorrerà tutto il Lungomare per arrivare all’ area del tempietto con il Castel Novo, in quella che in passato era una delle aree più sacre per i reggini. Il percorso continuerà poi con le Mura Greche e le Terme Romane sul Lungomare. Dopo aver visitato questi siti spesso marginalizzati dai percorsi turistici tradizionali, si procederà verso il Castello Aragonese vero simbolo della città di Reggio e si concluderà l’anello dell’escursione nel punto di partenza, in via Giulia. La passeggiata sarà guidata da Domenico Guarna, presidente dell’associazione culturale Il Giardino di Morgana, che svelerà alcune curiosità sui siti archeologici oggetto del percorso che troppe volte vengono considerati con eccessiva superficialità dagli stessi reggini.
Dettagli sul programma: https://ilgiardinodimorgana.wordpress.com/archeotrekking-a-reggio/
Per info e prenotazioni: 3489308724

Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

#Don’tVisitCalabria

#Don’tVisitCalabria

Domani la Fiera della Decrescita è alle 18 al Cartella

Come ogni ultima domenica del mese, accompagnata dalle note di Johnny Novecento, il 25 giugno nuovo appuntamento con la fiera delle autoproduzioni, del cibo sano e di stagione e di altri prodotti artigianali, come saponi ed oli essenziali, tessuti e rimedi naturali, organizzata dal Gruppo di Acquisto Solidale “Felce e Mirtillo” e dal C.S.O.A. “A.Cartella” .

Come ogni estate ci vediamo in orario pomeridiano, a partire dalle 18.00, presso il Parco “Angelina Cartella” di via Quarnaro I a Gallico Marina.

Nel corso della Fiera, si svolgerà la presentazione della linea tessile Trame Solidali- Commercio Equo.

A chiusura dei banchetti, cena sociale.

Infine, chi avesse aderito all’appello per la raccolta di medicinali da inviare in Rojava, la Siria del nord, troverà un banchetto dove poter consegnare quanto raccolto.
AIUTACI AD AIUTARE!

Calabria Buskers 2017: la prima giornata a Rizziconi

Si è svolta ieri a Rizziconi la prima giornata della IV edizione del Calabria Buskers, Festival Internazionale di Teatro di Strada. Piazza Municipio si è riempita di bambini e di adulti incuriositi dall’allegra compagnia degli artisti già durante le prove, accoglienza eccezionale da parte della cittadinanza che ha esternato il proprio affetto in più occasioni prima durante e dopo le esibizioni degli artisti. In collaborazione con il Festival e in occasione della giornata mondiale del rifugiato, che è stata appositamente posticipata di due giorni per far sì che

coincidesse con la prima giornata del Buskers, lo Sprar di Rizziconi, prima dell’inizio dello spettacolo, ha dato vita a scambi di opinioni circa il fenomeno dell’immigrazione e sull’accettazione del migrante stesso inserito in un contesto globale. Ha presentato il galà il direttore artistico Santo Nicito e alle 21 hanno iniziato ad esibirsi gli artisti.
La prima ad entrare in scena è stata Maria Dolores seguita dal macedone Darko. Il terzo artista ad entrare in scena è stato Art patachi. Subito dopo è toccato al duo bolognese La Sbrindola. Il quinto artista ad esibirsi è stato Mattia. Il suo meno per meno show ha fatto sbellicare gli spettatori e il suo assistente stesso chiamato randomicamente tra il pubblico. La comicità di Mattia tocca temi particolarmente sentiti in periodi come i nostri, un omologazione che spesso tende a riprodurre sempre le stesse cose, le stesse mode, lo stesso vestiario l’identico modo di parlare. L’artista pugliese, vestito con un completo verde, ha ritmato le sue battute coinvolgendo l’occasionale assistente in un perfetto mix di comicità e arguzia . Irriverente e spassoso allo stesso tempo ha concluso la sua esibizione elencando ciò che per lui sono le basi della società. Il ruolo insostituibile e fondamentale della mamma e il ruolo della Pace punto speranzoso d’arrivo per tutti.
Ultimo artista in scaletta ad esibirsi in questa prima giornata del Festival Internazionale di Teatro di Strada è stato il cileno Nacho.
Ieri a Rizziconi si è respirata un’aria nuova, di cambiamento di assenza di confini, un’aria “Senza Terra”. Le ore sono passate velocemente grazie alle tante esibizioni di artisti italiani e non che hanno regalato alla splendida cornice di pubblico momenti di svago e messaggi di integrazione amore e scherzose “gocce di follia”. La nobile arte degli artisti di strada ieri a preso nuovamente vita. Vi aspettiamo questa sera a Cinquefrondi per rivivere con voi questa esperienza.
Francesco Lo Giudice
Rizziconi 23 giugno 2017

Notte Sotto le Stelle, la via Lattea da Gallicianò

L’associazione culturale “Gallicianò Centro Studi Grecofono”, ed i partenrs di progetto, con il patrocinio del Comune di Condofuri, organizzano l’evento “Notte Sotto le Stelle – la Via Lattea da Gallicianò” con la prima edizione del concorso dal titolo “Notte Sotto le Stelle” che abbraccerà tre ambiti artistici quali la fotografia, la pittura e la scultura. Con questo concorso si vuole far riscoprire gli elementi predominanti dell’area grecanica, uno dei cuori pulsanti del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Oggi giorno con occhio distratto non si riesce più a percepire l’immensità delle piccole cose che ci circondano. Un’esplorazione attiva e responsabile dei luoghi può rivelarsi un’avventura indimenticabile attraverso la quale apprezzare i volti della natura custoditi dagli ultimi ellenofoni. Attraverso la scultura, la pittura e la fotografia che vedrà coinvolti sia professionisti sia hobbisti ed appassionati, si realizzerà concretamente il progetto il cui scopo principale è la valorizzazione della storia, dell’identità e della cultura che permeano l’area grecanica. Tutti gli autori saranno invitati a realizzare un personale “ritratto” dei luoghi, nei colori dell’inizio estate, dal primo mattino al crepuscolo, nonché della notte che racchiude in se le meraviglie dell’universo astronomico. Il concorso si articolerà in due momenti diversi, ed i concorrenti vengono lasciati liberi nella scelta se partecipare ad entrambi. Il primo momento definito Week end Grecanico dal 1 al 2 luglio coinvolgerà gli scultori, dal 8 al 9 luglio i pittori ed infine dal 15 al 16 luglio i fotografi. Questa parte verrà interamente svolta all’interno del borgo di Gallicianò il cuore greco del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Potranno parteciparvi tutti coloro che vorranno trascorrere un fine settimana volto alla riscoperta dei luoghi e degli aspetti naturali e demo etnoantropologici dei Greci di Calabria. Il secondo momento è aperto alla partecipazione libera dei vari artisti che consegneranno le proprie opere attenendosi al bando di concorso, che prevede come ultimo giorno di consegna delle opere il 1 agosto 2017. Durante i weekend grecanici, gli artisti avranno la possibilità di osservare, disegnare, dipingere, scattare foto. Il programma prevede l’arrivo dei partecipanti nel primo pomeriggio, una visita guidata all’interno del borgo per la conoscenza del patrimonio storico artistico, delle passeggiate guidate nelle zone limitrofe all’area del borgo lungo gli antichi sentieri, per conoscere la natura circostante. Potranno qualora lo volessero cenare nelle trattorie tipiche, il loro pernottamento sarà offerto gratuitamente dall’associazione. Il weekend continuerà nella mattina della domenica con la realizzazione delle opere nei vari settori specifici e dopo pranzo, si potrà proseguire fino al tardo pomeriggio dove si considererà l’esperienza conclusa.
L’evento del 10 agosto Notte Sotto le Stelle – la via Lattea da Gallicianò è la naturale conclusione che vedrà l’apertura di una mostra d’arte di tutte e tre le sezioni, che saranno giudicati da una giuria di professionisti del settore, il cui presidente è l’esimio scultore e restauratore Cosimo Giorgio Schepis. La serata vedrà quindi la premiazione del concorso, la possibilità di osservare le stelle attraverso una postazione allestita dal Planetarium Pithagoras Città Metropolitana al Teatro Bartolmeo I. In particolare il borgo dopo le 20:00 e per un lasso di tempo sarà al buio, illuminato da lanterne e torce che consentiranno una veduta ottimale delle stelle. Saranno accese oltre alle lanterne le 13 costellazioni astronomiche, che saranno posizionate su un percorso che collegherà le varie zone del borgo al Teatro Bartolomeo I. All’interno del borgo saranno presenti gli artigiani dell’area, ed i produttori delle eccellenze enogastronomiche della zona. La serata vedrà la partecipazione dell’Associazione Culturale O.N.L.U.S TeT Tango Argentino Reggio Calabria che farà uno spettacolo a Piazza Alimos. L’evento sul finire della serata vedrà il ballo tradizionale a Piazza Alimos, della tarantella suonata da piccoli e giovani del borgo, in un crescendo di suonate e ballate che vedranno coinvolti i professionisti del settore che allieteranno la serata per tutti gli amanti del folklore.
Per informazioni:
centrostudigrecofono@gmail.com
https://www.facebook.com/CENTROSTUDIGRECOFONO/
cell: 334/5084327 – 334/6405346


Ass. Culturale Il Giardino di Morgana
Pres. Dott. Domenico Guarna

#OlimpiadiAccoglienza

Reggio Calabria celebra la Giornata del Rifugiato dando il via alle Olimpiadi dell’Accoglienza

#InfiorataGallico

un particolare dell’Infiorata di Gallico (RC)

Dal 22 al 25 giugno la IV edizione del Calabria Buskers, Festival Internazionale di Teatro di Strada

Dal 22 al 25 giugno avrà luogo la IV edizione del Calabria Buskers, festival internazionale di teatro di strada. Anche quest’anno l’associazione Pagliacci Clandestini, sotto la guida del direttore artistico Santo Nicito, sarà sul territorio per promuovere la nobile arte degli artisti di strada.

La prima tappa della rassegna si svolgerà nel comune di Rizziconi giovedì 22 giugno. Contando solo sulle sue forze, e, dopo una tanto estenuante quanto soddisfacente attività di crowdfunding che ha visto impegnati decine di sostenitori che credono fermamente nel progetto , il festival darà occasione a tutti di godere di bellissimi spettacoli realizzati da numerosi artisti. Maria Dolores, Jhonny Novecento, Mago Mpare, Mario Barnaba, Mattia e Art patachi provengono dal sud Italia, Uscite d’emrgenza e La sbrindola dal centro nord. Darko e Nacho Sanchez rispettivamente provenienti dalla Macedonia e dal Cile.

Particolarmente importante il tema di quest’anno, NO SENZO. Detto termine, mutuato dalla lingua Rom, sta a significare SENZA TERRA. Il tema in questione vuole esprimere un ventaglio variegato di emozioni ed intenti, restare sul territorio con l’obiettivo di far crescere lo stesso. Non necessariamente un luogo specifico ma convogliare raggiungendo tutti i luoghi e tutte le popolazioni che abbiano voglia di vedere con occhi diversi, di parlare lingue lontane. Ascoltare e vivere culture diverse interpretando la diversità come forma peculiare ricchezza.

NO SENZO è una scelta posta fuori dai convenzionali schemi, l’arte come scambio culturale che tutti arricchisce , l’assenza di barriere e confini. La scelta e la consapevolezza che non ci sia bisogno di un luogo ad hoc per far vivere l’arte. Non c’è un teatro o un Auditorium, c’è una piazza, la strada, per far sì che risuonino i benefici della creatività in luoghi molto lontani. Un soffio di vento fresco che porta con sé integrazione, pace e cultura che da Rizziconi si solleverà per raggiungere culture differenti nonché diversi modi di vivere e di interagire con il prossimo, di vedere il senso delle cose.

L’arte di strada come mezzo per raggiungere l’altro e come linguaggio universale per capire e capirsi. Connesso al Festival inizia, giorno 16 giugno per finire giorno 18 giugno il laboratorio “Il metodo Linklater -Liberare la voce naturale”. Condotto da –Mariagrazia Bisurgi il workshop si svolge presso il Teatro della Girandola sito in via D. Muratori 2/C a Reggio Calabria. Il laboratorio rappresenta la prima fase del programma della IV edizione del Calabria Buskers ed è aperto ad un massimo di 15 partecipanti. Si rivolge ad attori, cantanti e altri professionisti che usano la voce per lavoro e a chiunque sia interessato ad approfondire la conoscenza della propria voce ed esplorarne le potenzialità.

Il 22 giugno sarà anche il giorno dell’importante collaborazione con il progetto SPRAR-Rizziconi. In occasione della giornata mondiale del rifugiato, che sarebbe dovuta essere il 20 giugno ma è stata spostata per far sì che coincidesse con la prima tappa del Calabria Buskers, il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati agirà in comunione di intenti con Pagliacci Clandestini. Ciò anche per ribadire ciò che l’articolo 3 della Costituzione Italiana sancisce :” Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali senza distinzione di razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali”.
SPRAR Rizziconi e Pagliacci Clandestini una collaborazione che si rinnova con l’intento di promuovere esperienze di integrazione , seguendo il basilare assunto dell’uguaglianza. Il clown come denuncia sociale, come sberleffo ironico al potere, il sorriso come punto di forza per affrontare le intemperie che la vita porta seco.

Pertanto il 22 giugno Rizziconi si colorerà di mille sfumature diverse, una pacifica e chiassosa truppa che coinvolgerà la cittadinanza con spettacoli di musica al pianoforte, danza col fuoco, magia, mimi, giochi di bolle, danza giocoliera, equilibrismo, cabaret e spettacoli circensi.
Noi siamo pronti, vi aspettiamo numerosi.

Francesco Lo Giudice

#ProcessioneCorpusDomini

processione del Corpus Domini