L’astrofisica Sandra Savaglio protagonista a Calabria d’Autore

Siamo soli nell’universo, è il tema, alquanto affascinante, dell’incontro con l’astrofisica Sandra Savaglio che si terrà domenica 5 febbraio alle ore 18,30 presso la sala museo ”Il Ferroviere” della stazione Fs di Reggio Calabria Santa Caterina, dove è sita la sede dell’associazione Incontriamoci Sempre per il volontariato. L’iniziativa fa parte del cartellone della rassegna Calabria d’Autore, la serata di domenica sarà condotta da Marco Mauro e Terry Malara.

L’astrofisica Savaglio è specializzata nell’astrofisica delle galassie distanti, dell’arricchimento chimico dell’universo e dei fenomeni esplosivi ,vanta oltre centoventi pubblicazioni in riviste internazionali, in qualità di autrice o coautrice.
Nel 2004 appare sulla copertina della rivista americana Time come simbolo della fuga dei cervelli europei negli Stati Uniti. Attualmente lavora in Germania, all’istituto Max-Planck per la fisica extraterrestre, nel polo europeo di maggiore valore nel campo dell’astrofisica. Ha insegnato astrofisica alla Johns Hopkins University a Baltimora, l’Università della Calabria e l’Università tecnica a Monaco di Baviera
il direttivo Strati Mauro Coniglio Cotrupi Russo

I cento anni dello scoutismo cattolico in riva allo Stretto

SONY DSC

Nella Chiesa del SS Salvatore l’appuntamento dedicato ai cento anni dello scoutismo cattolico. Un momento di riflessione condivisa che ha visto tra gli altri la partecipazione di Emanuele Locatelli della Fondazione Baden, in questi giorni nella Città dello Stretto in occasione della Giornata della Memoria per raccontare quello che fu l’esempio di resistenza delle Aquile Randagie in quegli anni….LEGGI TUTTO

Fiera della Decrescita di gennaio al Cartella

Domenica 29 gennaio al Parco “Angelina Cartella”, in via Quarnaro I a Gallico, a partire dalle ore 10.30, si rinnova il consueto appuntamento con la “Fiera della Decrescita”. Nel corso dell’iniziativa, promossa dal Gruppo di Acquisto Solidale “Felce e Mirtillo” e dal c.s.o.a. “A.Cartella”, si potranno riscoprire gli antichi sapori dei prodotti naturali, ormai dimenticati a causa del monopolio della grande distribuzione.

Tra le verdure, i formaggi, l’olio, il vino, i prodotti trasformati e le confetture, si potranno trovare anche saponi, rimedi naturali, piccolo artigianato, libri usati e tanti altri prodotti che testimoniano come sia possibile vivere in questa società senza dover sottostare alle logiche del consumismo e del qualunquismo, sostenendo l’autoproduzione e i circuiti “altri”.

Oltre al consueto Banchetto delle Micille, dove potrete acquistare i biglietti della Lotteria, questo mese sarà presente all’interno della Fiera un punto di raccolta libri per sostenere il progetto “Piccole biblioteche per i ragazzi migranti” di Catartica Care

Tre Racconti d’Inverno alla Biblioteca dei Ragazzi

Riprendono gli appuntamenti di lettura dedicati a bambini, ragazzi e genitori: TRE RACCONTI D’INVERNO reading, giochi e cibo per stare più caldi
Stavolta ci siamo messi il cappotto pesante e abbiamo immaginato la neve.
Tanto che poi è arrivata davvero!

Tre racconti d’inverno, quindi. Che non significa necessariamente racconti sull’inverno. Ma più semplicemente “per” l’inverno.
Parole e racconti che scegliamo avendo bisogno di qualcosa di caldo, di morbido e nutriente. Pensiamo a momenti per stare più vicini.

A ogni reading, seguiranno giochi o attività a tema e una buona merenda con tè caldo e biscotti. Ci sarà inoltre la possibilità di sfogliare tutti i libri presenti sul nostro scaffale e accedere al prestito (previa sottoscrizione della tessera servizi).

Il luogo è la sala SpazioTeatro, via san paolo 19/a (vicino il liceo scientifico L. Da Vinci).

DATE
sabato 4 febbraio, h 17:00 – 19:00
sabato 25 febbraio, h 17:00 – 19:00
sabato 4 marzo, h 17:00 – 19:00

Si consiglia di prenotare per permettere la migliore organizzazione di spazio e attività.

Ingresso € 5,00
Ingresso gratuito per i possessori di tessera della Biblioteca dei Ragazzi.

Per info sulle tessere:
http://www.bibliotecadeiragazzi.it/servizi-e-tessere

Prenotazioni:
3278824099 – info@bibliotecadeiragazzi.it – www.bibliotecadeiragazzi.it

Giornata della Memoria: Oreste Aquila Randagia reggina

Questa storia inizia nel 1928. “L’ultima partecipazione ufficiale degli scout ad una manifestazione pubblica è il 14 Aprile, ai funerali delle vittime dell’attentato a Vittorio Emanuele III, venuto a Milano in occasione della Fiera Campionaria. Poi lo scioglimento dell’A.S.C.I., imposto da Mussolini, e il ricevimento in arcivescovado, dove, tra le lacrime, alla presenza del Cardinal Tosi, vengono simbolicamente deposte sull’altare le “fiamme” dei reparti milanesi…LEGGI TUTTO

#memories

museo etnografico di gallicianò – area grecanica di reggio calabria

“Sumud Filastie” in scena al Teatro della Girandola

Il Teatro della Girandola, presenta per giorno 27 gennaio e in replica il 28 gennaio, alle ore 21,00, lo spettacolo “Sumud Filastie”. Un attento omaggio al popolo palestinese di e con Giulio Bufo. Aiuto regia Michela Tamborra.

Lo spettacolo
Sumud = Resistenza, Sumud = Palestina.

Con la parola ” Sumud” i palestinesi indicano gli ulivi che resistono alle intemperie della natura, con le loro forti radici, quegli ulivi che uniscono tutti i popoli del mediterraneo. Radici forti che sono quelle che uniscono con forza i palestinesi alla loro terra, da secoli terra di dominio e dove i sionisti si sono stanziati dai primi del ‘900.

Con questo lavoro Giulio Bufo affronta la questione palestinese e con “Sumud Filastie” arriva in Palestina, quella terra che i il governo d’occupazione sionista di “Israele” definisce “terra dei terroristi”. Attraverso le parole di un palestinese si racconta della Palestina che da anni Resiste, della Palestina terra rossa che non ha paura, la Palestina raccontata da Darwish Mahomoud e Vittorio Arrigoni, da Marwan Barghouti e dai volontari dell’ISM. Si racconta di persone e storie. Il tutto dipinte con l’orgoglio della propria restistenza, con la caparbietà e il sorriso di un popolo orgoglioso della sua terra.

Quest’ultimo lavoro teatrale racconta in modo forte e deciso i fatti che hanno caratterizzato e determinato la “questione palestinese”. La storia della Palestina è la storia di tutti, di tutti i popoli che resistono.

Per info e prenotazioni
E’ consigliata la prenotazione
3207042460 – info@pagiacciclandestini.it

Incontriamoci sempre: tornano Calabria d’Autore e Arte in Stazione

Dal 27 gennaio al 7 aprile, 13 appuntamenti di Calabria d’Autore e 4 appuntamenti con Arte in Stazione caratterizzeranno l’intensa attività dell’associazione Incontriamoci Sempre per il volontariato, anche per il nuovo anno.

Delle oltre 2000 stazioni fs esistenti nel territorio italiano, la stazione Fs di Reggio Calabria Santa Caterina riscuote ampio consenso tra tantissimi cittadini e media, anche a livello nazionale per la qualità e la quantità delle attività sociali e culturali e e di volontariato, per la cura che viene riservata a tutta la stazione come pulizia, decoro e manutenzione.

La creazione del nuovo laboratorio culturale organizzato dall’associazione è ampio, infatti, essendo molto forte il fermento culturale in città, si è pensato come direttivo di creare un progetto aperto a tanti cittadini impegnati nelle loro professioni e nell’arte.

A questo progetto collaboreranno Alessandro Allegra, Felice Iracà, Terry Malara, Marco Mauro, Maria Celeste Paviglianiti, Pasquale Romeo, Veronica Spinella, Marco Strati, Maria Pia Tucci. Tutti gli appuntamenti della rassegna avranno luogo presso la Sala Museo ”Il Ferroviere” nella stazione Fs di Reggio Calabria Santa Caterina.

Il direttivo: Strati, Mauro, Coniglio, Cotrupi, Russo

Al MArRC la mostra dedicata alla Giornata della Memoria

Per il Giorno della Memoria 2017 il Ministero dell’Interno – Comitato di coordinamento per le Celebrazioni in Ricordo della Shoah e la Prefettura di Reggio Calabria hanno promosso una serie di eventi formativi e celebrativi che si svolgeranno presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria.

Tra le altre manifestazioni, il 24 gennaio alle ore 18.30 viene inaugurata una mostra presso lo spazio espositivo “Piazza Paolo Orsi” del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. L’esposizione si articola in due percorsi distinti. Il primo, 1938-1945. La persecuzione degli Ebrei in Italia è stato realizzato dalla Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC). La mostra ricostruisce, a partire dal 1938, la repressione sempre più intensa che, dalla minorazione dei diritti, culminò nell’arresto, nella deportazione e nello sterminio del Popolo ebraico.

Il secondo percorso, Presenza ebraica in Calabria, è stato realizzato dal Dipartimento PAU dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, dall’Archivio di Stato di Reggio Calabria, dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Calabria, e dalla Biblioteca comunale G. De Nava. La mostra rappresenta, a partire dal XX secolo, una Calabria ferita dalla guerra in cui i provvedimenti antisemiti si materializzano quasi esclusivamente nel campo di concentramento per ebrei e prigionieri politici di Ferramonti di Tarsia, in provincia di Cosenza.

Questo campo, tuttavia, si caratterizzò per il clima di rispetto nei confronti degli internati, grazie soprattutto all’opera del maresciallo Gaetano Marrari. L’esposizione continua con attestazioni archivistiche, archeologiche e letterarie che ricordano la presenza culturalmente ed economicamente importante degli Ebrei in Calabria che, retrocedendo nel tempo fino alla tarda età angioina ( XIV secolo), giunge sino alle prime attestazioni archeologiche del IV secolo d.C.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 12 febbraio 2017

Al via la 49esima stagione del Circolo del Cinema “Charlie Chaplin”

Inizia il 24 gennaio 2017 – cinema Odeon di Reggio Calabria ore 18,30 e 21,00 – con la proiezione di Ma Loute di B. Dumont, il 49° anno di attività del Circolo del Cinema C. Chaplin. Un anno particolarmente importante – ci spiegano i responsabili – per molti motivi. Primo tra tutti l’avvicinarsi dei 50 anni di attività. Un traguardo veramente ragguardevole che fa del circolo una delle presenze – nel campo della diffusione della cultura cinematografica – tra le più significative e di prestigio che l’intera regione può vantare.

Come è facile capire 50 anni di attività significa anche 50 anni di storia, di rapporti intrattenuti con istituzioni culturali nazionali ed internazionali, di frequentazioni e collaborazioni con autori, critici e studiosi tra i più accreditati nel panorama contemporaneo. Un numero incredibile di film proposti, di manifestazioni realizzate, di festival, incontri, pubblicazioni ed eventi offerti. Tutti con grande successo di pubblico. Come naturale, i responsabili auspicano che dalle istituzioni arrivino quei sostegni indispensabili a dare vita ad una manifestazione che sappia valorizzare un così importante traguardo. Di questo daremo notizie in seguito.

Ma, come dicevamo, la programmazione 2017 vanta altri punti di interesse. Le opere che vengono proposte appartengono alla più significativa produzione cinematografica del 2016. Autori come i fratelli Dardenne (La ragazza senza nome), J. Jarmusch (Paterson), F. Ozon (Frantz) , Téchiné (Quando hai 17 anni) o P. Larrain (Neruda) – per citare i più conosciuti – non hanno certo bisogno di presentazioni. Quelle che invece necessitano di essere diffuse e meglio conosciute (ricordiamo che per tutti i film sono fornite schede filmografiche raccolte nella guida alla rassegna) fanno riferimento a paesi la cui cinematografia non ha conquistato, sul mercato italiano, adeguata presenza; in particolare è giusto segnalare La sposa Bambina dello Yemenita K. Al Salami e Sole alto, produzione croata, serba e slovena, per la regia di D. Matanic, vincitore al Festival del Cinema di Pola quale miglior film in concorso. Una particolare attenzione è riservata anche al cinema italiano e, in special modo, a quella di nuovi interessanti autori. Tra le 4 opere presentate segnaliamo (solo per motivi di brevità) Fiore di C. Giovannesi e Le ultime cose di I. Dionisio.

Se questo è il versante strettamente legato alle opere proposte, è degno di segnalazione anche l’iniziativa “vediamolo con “. Sei, tra le quindici opere proposte, saranno presentate e discusse con il contributo di importanti associazioni. Il punto di vista di Area, componente della Associazione Nazionale Magistrati, servirà a meglio affrontare i temi proposti da La sposa Bambina (condizione femminile e diritti delle donne) non a caso proposto per il 7 marzo 2017; con Le ultime cose, Il Clan, Fiore e Pericle il nero si affronteranno i temi della più scottante attualità nazionale. Si rinnova anche l’appuntamento con ArciGay I due Mari che quest’anno ha deciso di condividere la visione dell’opera di A Téchiné . Riconfermata è anche l’attenzione ai temi legati all’affermarsi di un modello di sviluppo che meglio rispetti l’equilibrio eco-biologico del nostro pianeta. Insieme al Centro Culturale Helios e con la presenza del regista T. Torelli verrà presentato – in prima assoluta per la Calabria – il 04/04/2017 il film Un altro Mondo.

Un programma senz’altro ricco ed articolato, per autori, temi e nazionalità, che sicuramente sarà seguito ed apprezzato dal pubblico.
Appuntamento a martedì 24 al cinema Odeon con “Ma Loute” di Bruno Dumont.
Orari delle due proiezioni ore 18.30 (1° spettacolo) e ore 21.00 (2° spettacolo) presso Cinama Odeon di Reggio Calabria.
Il costo della tessera per l’intero programma è di 35 euro, 25 euro per gli under 25.
Le tessere per il 49° anno sociale sono disponibili e si possono già acquistare presso: Libreria Ave e Libreria Scientifica, oppure presso la nostra sede in via acri 7, Reggio Calabria.

Anno sociale 2016-2017
FILM D’APERTURA – Martedì 24 gennaio 2017 Ma Loute di Bruno Dumont
24/01/2017 – Ma Loute [B. Dumont]
31/01/2017 – Il cittadino illustre [G. Duprat]
07/02/2107 – Les Souvenirs [J.P. Rouve]
14/02/2017 – Frantz [F. Ozon]
21/02/2017 – La ragazza senza nome [L. Dardenne, J. Dardenne]
28/02/2017 – Paterson [J. Jarmusch]
07/03/2017 – La sposa bambina [K. Al-Salami] – vediamolo con “Area Comp. ANM”
14/03/2017 – Neruda [P. Larrain]
21/03/2017 – Sole alto [D. Matanic]
28/03/2017- Quando hai 17 anni [A. Téchiné] – vediamolo con “Arci Gay Due Mari RC”
04/04/2017 – Un altro mondo [T. Torelli] – vediamolo con “Centro Culturale Helios ACSD”
11/04/2017 – Le ultime cose [I. Dionisio] – vediamolo con “Area Comp. ANM”
18/04/2017 – Il Clan [P. Trapero] – vediamolo con “Area Comp. ANM”
26/04/2017 – Fiore [C. Giovannesi] – vediamolo con “Area Comp. ANM”
02/05/2017 – Pericle il nero [S. Mordini] – vediamolo con “Area Comp. ANM”

Previsto il ciclo per le scuole con due proiezioni: Bastardi senza gloria [Q. Tarantino] – 12(18)/02/2017 e Il labirinto del silenzio [G. Ricciarelli] – 27/01/2017 in occasione della giornata della memoria.
Circolo del Cinema CHARLIE CHAPLIN – Reggio Calabria.

Cordiali saluti
Claudio Scarpelli presidente Circolo del Cinema C. Chaplin