#InRicordoDiLuigiDeSena

de-sena-luigi-parcoReggio ricorda il suo prefetto Luigi De Sena (a lui intitolato il Parco di San Giovannello)

Sisma: raccolta fondi nei mercati di Campagna Amica

campagnamicaDa giovedì 1 settembre a domenica 4 settembre presso i mercati di Campagna Amica di Reggio Calabria si effettuerà una raccolta fondi che verrà devoluta alle popolazioni colpite dal terremoto. Oltre all’offerta dei consumatori, verrà devoluta una quota dell’incasso giornaliero di ogni azienda agricola. Info su luoghi e orari nella foto

#horses

cavallo-a-dondolocavalli a dondolo

#LoveIsInTheAir

loveisdi A.C.

I Cordeddhi Cunduti dell’Area Grecanica

cordheddiSabato 27 agosto alle ore 20.00, tutti a Roghudi Nuovo per un nuovo “gustoso” appuntamento: Cordeddhi Cunduti. Degustazione del particolare formato di pasta, da sempre preparata a Roghudi per il pranzo della domenica e popolare in gran parte dell’area grecanica. I Cordeddhi sono preparati con farina prodotta dalla molitura di grano fornito dai produttori che aderiscono alla rete della Comunità del grano in Aspromonte. Sarà possibile gustarli con sugo di carne di capra, con melanzane o in bianco. La Festa è organizzata dalla Pro Loco locale e dalla Comunità del cibo “Roghudi: l’identità che r-esiste nelle biodiversità”.

#GuisboroughWoods

tree#GuisboroughWoods

Chiese Aperte: visite guidate d’eccezione nel fine settimana

chiesa-archiI volontari di Did.Ar.T. Didattica Arte Territorio rinnovano nel week end di 26, 27 e 28 agosto l’appuntamento con Chiese Aperte 2016 promuovendo aperture straordinarie e visite guidate gratuite in alcune chiese di rilevante interesse storico della città.
In particolare, la chiesa degli Ottimati a piazza Castello sarà aperta venerdì 26 agosto h 10-13 e h 16-18 e sabato 27 agosto h 10-13; le rovine della chiesa medievale di San Giovanni extra muros (alle spalle di San Giogio al Corso, ingresso lato Tapis roulant, su via Giudecca) saranno visitabili venerdì 26 agosto h 10-13 e 18-20 e sabato 27 h 18-20; la chiesa di Sant’Antonio ad Archi svelerà il suo prezioso patrimonio d’arte domenica 28 agosto h 18-20.
Si tratta di un’occasione preziosa per conoscere storia, arte e architettura di alcune tra le più interessanti testimonianze d’arte sacra della città, due delle quali, San Giovanni extra muros e Sant’Antonio ad Archi, raramente aperte al pubblico.
La prima, emersa in occasioni di scavi nel 1990, esibisce i resti di un edificio di culto risalente al XII secolo, diviso in tre navate, absidato con transetto non sporgente e orientato a sud-est: le indagini storiche hanno permesso di individuare nei resti la Chiesa di San Giovanni extra muros sorta fuori i confini urbani della città intorno al XII secolo, in stretto rapporto con il cenobio femminile benedettino intitolato a San Giovanni d’Ocaliva, documentato nei Regesti Vaticani dal 1183 al 1327. Nel XIV secolo, probabilmente in seguito all’ubicazione del quartiere ebraico in quell’area, l’istituzione monastica scomparve ma la chiesa continuò ad ufficiare. In età aragonese (intorno alla metà del secolo XV) la struttura fu inglobata all’interno delle mura urbane: il suo ingresso, posto ad ovest, dovette affacciarsi sul piazzale antistante la porta occidenta¬le della città, detta Porta della Giudecca.
La chiesa di Sant’Antonio ad Archi, entro i confini della Parrocchia del Carmine, lungo il torrente Scaccioti, costituisce un raro esempio di architettura basiliano-normanna nel territorio reggino: la sua fondazione risale al XII secolo, come attestato nel 1363 da due Diplomi di Giovanna I d’Angiò.
Per informazioni e prenotazioni gruppi si contatti l’Associazione Did.Ar.T. Didattica Arte Territorio (cell. 3891968047; didartreggiocal@gmail.com).

Lo sguardo oltre. Reggio Calabria visioni metropolitane

mostra-oltre-lo-sguardoIn occasione dell’entrata in vigore della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Bluocean presenta la mostra collettiva “Lo sguardo oltre. Reggio Calabria visioni metropolitane” con scatti di grandi fotoreporter italiani e giovani talenti emergenti che hanno posato il loro sguardo sul territorio calabrese.
L’evento coinvolgerà i Comuni di Gerace, Palmi e Reggio Calabria. Il primo appuntamento è previsto a Gerace. La mostra, allestita presso il Chiostro di San Francesco, sarà inaugurata il 26 agosto alle ore 18.00 alla presenza delle autorità cittadine. Sarà fruibile al pubblico fino al 14 settembre.
Seguiranno le tappe di Palmi e Reggio Calabria.
Dal percorso formativo del Bluocean’s Workshop, evento didattico di rilievo nazionale patrocinato da National Geographic, nasce l’incontro tra i giovani autori e i maestri della fotografia.
Così, dagli appuntamenti dedicati al territorio reggino nasce un viaggio artistico e allo stesso tempo documentario della Città Metropolitana di Reggio Calabria, attraverso le visioni – specchio delle variegate sensibilità degli autori – di paesaggi contemporanei, allo stesso tempo estàtici, stereotipati o sopraffatti dall’illegalità; arti e tradizioni che caratterizzano questo territorio ai margini d’Italia, al centro del Mediterraneo.
Le 24 opere fotografiche saranno riprodotte in grande formato e liberamente fruibili dal pubblico.

L’evento gode del patrocinio scientifico dell’INU Istituto Nazionale di Urbanistica e dell’Ordine degli Architetti della provincia di Reggio Calabria.
Esporranno:
I docenti del Bluocean’s Workshop e photoreporter di National Geographic:
Alessandro Gandolfi, Giancarlo Ceraudo, Antonio Politano, Sergio Ramazzotti, Bruno Zanzottera.

I fotografi: Cosimo Calabrese, Davide Crea, Alessandro Falcone, Nadia Giovinazzo, Valentina Giovinazzo, Daniele Ligato, Edoardo Lio, Emiliano Mancuso, Andrea Mandara, Gianluca Meduri, Adele Sergi, Giuseppe Vizzari.

Nota sul Bluocean’s Workshop

Il Bluocean’s Workshop, evento patrocinato da National Geographic Italia e giunto alla 7° edizione, ha registrato negli anni la direzione di grandi maestri della fotografia contemporanea tra cui Carsten Peter ed Erika Larsen.
Considerato un appuntamento di assoluto rilievo nel panorama didattico e formativo, non solo nazionale, si caratterizza per l’originale metodologia applicata all’insegnamento.
I partecipanti sono impegnati in sessioni full immersion, d’aula o shooting sul campo, durante le quali, lavorando gomito a gomito con i maestri fotografi, si impegnano a realizzare un reportage fotografico seguendo i dettami di National Geographic.
Le diverse edizioni interessano tutto il territorio nazionale; diversi moduli del Bluocean’s Workshop sono stati ambientati in Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Veneto, Toscana, Calabria e Sicilia e hanno consentito, oltre ad un più ampio confronto didattico, la documentazione delle straordinarie diversità che rendono unico il territorio nazionale.

Bluocean – ufficio stampa

Fiera della Decrescita tra prodotti e laboratori della tradizione

agosto-fiera-cartellaDomenica 28 agosto, dalle 17.30, al c.s.o.a. Cartella torna la Fiera della Decrescita con gli antichi sapori dei prodotti naturali, sapori ormai dimenticati a causa del monopolio della grande distribuzione e dei suoi prodotti “industriali”. Tra le verdure, i formaggi, l’olio, il vino, i prodotti trasformati e le confetture, si potranno trovare anche saponi, rimedi naturali, piccolo artigianato, libri usati e tanti altri prodotti che testimoniano come sia possibile vivere in questa società senza dover sottostare alle logiche del consumismo e del qualunquismo, sostenendo l’autoproduzione e i circuiti “altri”. All’interno della Fiera, nell’ambito dei “Laboratori del fare e del sapere”, questo mese “I murunedi”: prepariamo con la signora Caterina i friabili biscotti da intingere nel vino, tipici del versante ionico catanzarese.

Torna il Gambarie Rock Festival

gambarie-rock-festivalAggiornamento 24 agosto:

A causa degli eventi atmosferici che rendono impossibile lo svolgimento del festival in serenità e sicurezza siamo costretti, nostro malgrado, a rinviare la data a settembre compatibilmente con gli impegni degli artisti e del service audio. Ci scusiamo per l’inevitabile disagio e vi diamo appuntamento a sabato 17 Settembre presso Piazza Mangeruca, Gambarie d’Aspromonte.

Claudio Nastasi
(direttore artistico Gambarie Rock Festival)
Continua a leggere