Chiese Aperte 2016

chiese openL’Arcidiocesi di Reggio Calabria-Bova, attraverso l’Ufficio beni culturali, promuove dal 2013 il Progetto Chiese Aperte, rivolto a volontari associati impegnati in iniziative di custodia, tutela e valorizzazione degli edifici di culto di rilevante interesse storico. Giunto alla sua quarta edizione, l’intervento, finanziato con il contributo 8×1000 alla Chiesa Cattolica e attuato dall’Associazione di volontariato Did.Ar.T. Didattica Arte Territorio, nel 2016 è dedicato a Itinerari di arte e fede a Reggio Calabria.
Le emergenze architettoniche e storico-artistiche coinvolte sono site nel centro storico e nelle sue immediate adiacenze: in particolare, le chiese degli Ottimati, del Santo Cristo o dell’Arciconfraternita dei Bianchi, del Rosario, di Gesù e Maria, di San Giuseppe al Corso, di San Pietro al Calopinace, della Graziella e di Sant’Antonio ad Archi, cui si aggiungono, costituendone un sito di eccellenza, le rovine della chiesa medievale di San Giovanni extra muros (sec. XII) presso via Giudecca.

Il Progetto Chiese Aperte 2016 prevede lo svolgimento di un Corso di formazione rivolto a quanti, volontari e indipendentemente dalle parrocchie di provenienza, siano interessati ad acquisire le competenze necessarie per contribuire a vario titolo ad iniziative di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico diocesano. Tra i temi trattati durante il Corso, affidati a docenti qualificati: I beni culturali ecclesiastici nel Magistero della Chiesa; Il ruolo del volontariato nella tutela dei beni culturali ecclesiastici; Campagne di scavo e ritrovamenti archeologici nella città di Reggio Calabria; Architetture religiose a Reggio prima del 1908; Le chiese della ricostruzione post terremoto; Arte sacra tra Cinque e Ottocento nelle chiese di Reggio Calabria; La chiesa di Sant’Antonio ad Archi: storia, architettura e restauro; Le chiese dell’Annunziata e di San Gregorio magno: storia, arte e architettura.
In particolare, l’edizione 2016 di Chiese aperte rivolgerà attenzione al tema dell’arte quale strumento di catechesi, coinvolgendo nel Corso di formazione don Antonio Scattolini (Direttore Ufficio catechistico della Diocesi di Verona), al quale si devono esperienze pioneristiche sulla funzione educativa e catechetica dell’Arte, e due giovani ricercatori spagnoli, Beatriz Laguillo e Cesar Suarez, appartenenti all’Associazione Pietre vive, della quale illustreranno pedagogia, approccio all’arte e contenuti, anche attraverso un laboratorio previsto in Cattedrale e nel Museo diocesano
Il Corso di formazione si svolgerà dal 13 maggio al 18 giugno, articolandosi in due incontri settimanali (venerdì e sabato), dei quali alcuni nei siti di interesse A fine Progetto è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione.
Il Progetto Chiese aperte 2016 ha il patrocinio del Comune di Reggio Calabria, è condiviso dal Segretariato Regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Calabria e si avvale del partnerariato del Conservatorio “Cilea” e del Touring Club Italiano – Club di territorio di Reggio Calabria.
Info e iscrizioni (entro l’11 maggio) presso il Museo diocesano (martedì, mercoledì, venerdì e sabato h 9-13), scaricando l’apposito Modulo dal sito dell’Arcidiocesi di Reggio-Bova (www.reggiocalabria.chiesacattolica.it) o contattando l’Associazione Did.Ar.T. Didattica Arte Territorio (cell. 3891968047; didartreggiocal@gmail.com).

Le Tarantelle del Sud tornano il prossimo anno

tarantelle-del-sudSi e’ conclusa questo pomeriggio nella sede dell’associazione Incontriamoci Sempre a Santa Caterina la stagione 2015/2016 del corso di Tarantelle del Sud, con Giovanna Scarfo’. Ormai da anni punto di riferimento sul territorio, il corso non e’ solo occasione per socializzare ma anche e soprattutto modo per riscoprire le radici della nostra terra. Attraverso i suoni e i passi che da sempre scandiscono le sue stagioni. E anche quest’anno e’ stato pienone. Ma l’entusiasmo di Giovanna proietta gia’ tutti al prossimo anno.

#scavipiazzagaribaldi

scavi2Doveva essere solo uno scavo per verificare la fattibilità di realizzare un parcheggio sotterraneo in piazza Garibaldi. Adesso quello che la storia sembra voler restituire alla città sta appassionando tutti sui social e in strada…e mentre tutti incrociamo le dita, questo è quello che ha detto il nostro storico Franco Arillotta a Calabriapost.net

 

InCoscienza al Teatro della Girandola

incoscienza-girandolaIl Teatro della Girandola, per la rassegna Il vento che muove, promuove venerdi’ 29 aprile ore 21:00 e in replica sabato 30 aprile ore 21:00 lo spettacolo dal titolo InCoscienza. Scritto e interpretato da Valerio Strati, Regia Sandro Dieli, Produzione Carro di Tespi e Teatro alla Guilla. Coscienza o Incoscienza? Tre personaggi diversi per raccontare la profondità e le contraddizioni dell’animo umano. Un giovane studente, un killer della mafia e un omosessuale nevrotico accomunati da un impulso omicida. Un’analisi schietta che tocca differenti corde dell’animo. La ragione dei personaggi prova a dare un senso a ciò che è contrario alla morale e alle leggi dell’uomo: uccidere. Durata: 40 minuti. E’ consigliata la prenotazione 3207042460 oppure info@pagliacciclandestini.it Teatro della Girandola Via Muratori 2/C Reggio Calabria

#MuStruMu@Opening

cose belle 🙂

inaugurazione-mustrumu

Il Cartella festeggia 14 anni di Liberazione

cartella-liberazioneTanti auguri al centro sociale A. Cartella di Gallico che proprio oggi 25 aprile compie 14 anni…di Libertà

Allo showroom Laruffa-Luppino la mostra VITRIOL

elmar-vitriolSe non lo avete ancora fatto vi consigliamo di andare a vedere questa mostra inaugurata ieri sera allo Showroom Laruffa Luppino, in via Torrione n°75: VITRIOL

Anassilaos: domenica il Premio San Giorgio

Domenica il Premio San Giorgio dell’Anassilaos: clicca qui

anassilaos-san-giorgio

Gli appuntamenti Anpi a Reggio per il 25 Aprile

anpi-liberazioneGli appuntamenti dell’Anpi per il 25 Aprile a Reggio Calabria: clicca qui

Si alza il sipario sul Piccolo Teatro della Scaletta

teatro-della-scalettaSabato 23 Aprile 2015 alle 20.30 si alzerà il sipario sul Piccolo Teatro della Scaletta di Reggio Calabria sito in Via Manfroce II trav. De Nava zona San Brunello. Un teatro che aspira a divenire centro culturale aperto a tutti i reggini interessati a condividere idee, pensieri ed esperienze; vera fucina di idee innovative e progetti creativi. Il Piccolo Teatro della Scaletta vuole qualificarsi come spazio di avanguardia e luogo di rinnovamento dei linguaggi artistici, offrendo occasioni di aggregazione ed integrazione, sviluppando talenti e coltivando la bellezza nella musica, nel teatro, nella danza e nella letteratura.
La prima, con ingresso gratuito, sarà affidata all’eclettico giocoliere Demo che improvviserà numeri di cabaret, giocoleria, equilibrismo e fuoco, affascinando e divertendo grandi e piccini con uno spettacolo irriverente e coinvolgente, impregnato della magia del circo e dell’arte di strada.
Lo spettacolo del 23 sarà però solo un assaggio: il 22 Maggio, nell’ambito degli Stati Generali della Cultura della Provincia di Reggio Calabria, il Teatro ospiterà “L’uomo dal fiore in bocca” con la regia di Pietro Paolo Molina; a Giugno saranno i giovani attori della compagnia teatrale “Pasquale Altavilla”, nata in seno al teatro, ad esibirsi con lo spettacolo “Emigranti”.