Voler Bene all’Italia: la bellezza e l’identità della Calabria

legambienteSono 326 su 409 (l’80%) i piccoli comuni in Calabria, e in essi risiede una popolazione di 687.232 abitanti, il 34% della popolazione Calabrese. Un dato che va di pari passo con quello nazionale, dove i piccoli comuni sono complessivamente 5698, ospitano oltre 10 milioni di persone e producono il 93% dei prodotti a marchio certificato Dop e Igp. Nel giorno, anzi nella “2 giorni” del 1 e 2 giugno anche la Calabria partecipa alla 11ª edizione di Voler bene all’Italia, la Festa nazionale dedicata ai piccoli comuni sotto i 5mila abitanti, organizzata da Legambiente insieme a un vasto comitato promotore, alla quale aderisce ogni anno, dal 2011, anche il Presidente della Repubblica. Una festa che, in un momento così difficile per il nostro Paese e per la nostra Regione si carica di un significato ulteriore. Continua a leggere

Gennaro Calabrese nel nuovo tormentone “Va va va” di Enzo Salvi

62469_10200557906246656_830397829_nApre il video del nuovo tormentone di Enzo Salvi “Va va va”, l’attore comico reggino Gennaro Calabrese. Da qualche giorno, gira in rete e nelle radio, la simpatica hit che farà scatenare quest’estate grandi e bambini. La canzone del comico romano più comunemente conosciuto all’interno e all’esterno del raccordo anulare come “Er cipolla”, Enzo Salvi, ha trovato la formula magica per esorcizzare la crisi e tutte le negatività di questo periodo storico. Con ”Va va va”, (sottotitolo: affanculo devi annà!)” primo singolo su etichetta One More Lab/OML Ironic edito da Don’t Worry Records, Salvi crea il nuovo tormentone, un pezzo divertente e ballabile che però, potrebbe diventare un rito liberatorio, un possibile nuovo inno per un paese, l’Italia, che per poter ricominciare deve prima eliminare tutte le scorie negative del passato. Il videoclip, firmato da Stefano Galasso, Eulin Lapardhaja ed Enzo Salvi, con le scenografie di Massimiliano Mereu , girato nei quartieri popolari di Roma, ha come protagonisti la gente comune che si mescola ad amici attori. Continua a leggere

Una città lasciata al degrado

LUNGOMARE REGGIONessun angolo della città e’ risparmiato dal degrado, periferia , centro e parti collinari, e’  un tutt’uno di abbandono, davvero un quadro desolante e allarmante, il territorio assomiglia Beirut post conflitto – Nel nostro tour dei giorni scorsi per segnalare i cumuli di spazzatura sparsi , abbiamo riscontrato anche l’abbandono di vie,piazze, scarsa ed inesistente manutenzione del verde,delle strade,marciapiedi , dei tombini,illuminazione pubblica, segnaletica stradale verticale ed orizzontale carente ed inesistente – L’ultima chicca del nostro tour l’abbiamo riservato al lungomare cittadino nella giornata di ieri ,di cui alleghiamo delle foto, anche qui il degrado regna sovrano, sporcizia ed erbacce ovunque, abbiamo intravisto dei topi che passeggiavano indisturbati nell’area antistante all’arena dello stretto, scritte in quantità industriali, anche qui segnaliamo la carenza della videosorveglianza che serve tantissimo per arginare il crescente vandalismo e mancanza di senso civico che la fa da padrona nel nostro territorio – Invitiamo i commissari a fare un giro per la città per rendersi effettivamente conto della situazione esistente in tutto il territorio comunale – Il presidente di Incontriamoci Sempre, Pino Strati

einstein

Einstein e i suoi amori

“Agritalk progettiamo il presente dell’agroalimentare”

agraria_UniRCMartedì 3 giugno dalle ore 11.00, presso il Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea si terrà un convegno sul tema dello sviluppo dell’agroalimentare promosso dall’Associazione di Promozione Sociale “E-LAB” di concerto con l’Amministrazione Provinciale e il Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea.

In particolare durante i lavori si discuterà direttamente con alcuni portatori di interesse del comparto che rappresentano per il nostro territorio provinciale delle “buone prassi” Continua a leggere

scenanuda giugno

Una leggera carezza

Al Cartella torna lo Sciamano

loc20140515_zps4cee33fbÈ un graditissimo ritorno al Cartella quello di Sciamano. Gianluca “Sciamano” Fonzino è da sempre impegnato nel sociale: dagli inizi del 1990 lo si nota al csoa “Città vecchia” fare freestyle, dedicandosi poi negli anni alla vita politica e sociale della città di Taranto. I suoi testi sono incentrati sui vari problemi della nostra società come sfruttamento, disoccupazione, emarginazione, corruzione, inquinamento ambientale, e sono un invito a tutti a non abbassare mai la guardia contro i potenti e guerrafondai.
Ad accompagnare Sciamano in questo concerto i Mosca 58, la band con cui da qualche tempo si esibisce in un imperdibile mix rock – hip hop.

L’Aspromonte: risorse naturali e culturali

roghudi-web4Quarto ed ultimo appuntamento con i Tè culturali targati Circolo Posidonia ed associazione Valgallico. Tappa conclusiva, venerdì 30 maggio alle ore 18.00 presso la sala Fata Morgana di Gallico, contrassegnata dalla presentazione del libro “Storie Aspromontane” dello scrittore calabrese Pasquale “Pat” Porpiglia. Il volume, edito da Iiriti editore per la collana “L’Aspromonte tra testimonianza e memoria”, contiene narrazioni brevi dal taglio verista caratterizzate da luoghi e personaggi tipici, esponenti di una certa “calabresità”. Un susseguirsi di racconti tra ambienti, atmosfere, sensazioni, personaggi, che restituiscono l’immagine di una terra, dalle innumerevoli sfaccettature, ancora da scoprire.

A seguire spazio al dibattito “L’Aspromonte: risorse naturali e culturali”, filo conduttore della discussione le meraviglie della natura, la varietà dei paesaggi e la tradizione letteraria caratterizzanti il massiccio montuoso calabrese.

All’incontro parteciperanno oltre all’autore del testo anche i professori Mario Giambelluca e Carmelina Sicari, I Socio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, Antonino Sapone ed il presidente del circolo di cultura greca “Apodiafazzi”, Carmelo Nucera. Nel corso dell’incontro spazio alla riscoperta delle melodie popolari con l’intermezzo di musica folk.

Al via la seconda edizione della kermesse teatrale “Cu’ sti chiari i luna 2”

compagniaRiqualificare le periferie urbane attraverso un nuovo modo di pensare e di vivere gli spazi comuni, utilizzando l’arte come mezzo di intervento. Torna in città, il binomio vincente, Arte-Cultura, per lottare l’esclusione sociale e promuovere i nostri prodotti enogastronomici. Dopo il successo registrato l’anno scorso dal Gruppo artistico BluSky, Reggio Calabria si prepara ad ospitare la seconda edizione della rassegna teatrale all’aperto “Cu’ sti chiari i luna 2”, promossa dal BluSky Officina dell’Arte che vede nel suo art director e noto attore reggino Giuseppe Piromalli, punto di forza della Compagnia e in scena da 34 anni, coadiuvato da Roberto La Grotteria, l’inizio di un progetto artistico itinerante che non solo sarà una prestigiosa vetrina per i talenti locali ma valorizzerà le periferie cittadine. Una full immersion dove cabaret, commedia, musica e sagre, animeranno dal 14 al 20 di Luglio, l’area dell’ex Rione Ceci in Via Furnari concessa dal Centro Educativo Madonna di Loreto grazie all’impegno di Don Ernesto Malvi particolarmente sensibile e attento a queste iniziative. Continua a leggere