Gli appuntamenti di questa settimana dell’Anassilaos

MAGGIO  2013 INCONTRI DELLA SETTIMANA PDFCome ogni lunedì si segnaliamo gli appuntamenti della settimana organizzati dall’associazione culturale Anassilaos. Per i dettaglia visionare la locandina a fianco

Al Nuvola Rossa “Aut – Il sogno di Peppino”

 

nuvolaRiceviamo e pubblichiamo: Domenica 5 maggio ore 20:30 al Nuvola Rossa di Villa San Giovanni (via 2 Novembre) “Aut- Il sogno di Peppino”. Lo spettacolo di Giulio Bufo, “Aut-Il sogno di Peppino” è uno spettacolo che riscopre il Peppino Impastato rivoluzionario. Cogliendo il collegamento della mafia con il sistema capitalistico, riscopre lo spirito politico della vita di Peppino, rendendo lo spettacolo stesso intrinsecamente militante.
“Quella vita, fatta di ribellione, di denuncia, di lotta e di coraggio ritorna sulla scena quasi in punta di piedi, in disordine, con la freschezza di un giovane sognatore la cui vita sarà causa della sua morte.
L’attore in scena canta con l’accompagnamento del flauto di Federico Ancona: “Facciamo finta che tutto va bene!”. Perché troppo spesso è questo l’atteggiamento di molti di fronte ai delitti e alle nefandezze della Mafia.
Ed è questo ciò che Peppino ha combattuto per tutta la sua vita e Giulio Bufo, attraverso l’arte della parola, la gestualità e la sua singolare capacità vocale, cerca di fare lo stesso in teatro oggi.
Lo spettacolo ha la capacità di sollecitare domande, riflessioni, e di portare una maggiore consapevolezza negli occhi degli spettatori.
Il grido del personaggio è rivolto alle coscienze, su di esse vuole suscitare una presa di posizione e l’assunzione di una speranza che possa dare corpo ad un’utopia per le nuove generazioni.” (da Teatro.org)
Le lotte sociali di Peppino, la sua partecipazione a fianco delle occupazioni dei contadini contro la costruzione della terza pista dell’aereoporto di Punta Rais, richiamano le lotte dei No Tav e quelle del No Mous. Lo spettacolo, allora, trae il proprio significato politico dalla riflessione di Impastato, attualizzandola alle lotte del presente ed avvicinandolo alla gente che continua a portare avanti certe battaglie.
Quelle per i diritti di cittadinanza, per la tutela del territorio, per la creazione di spazi sociali occupati e liberati dal mercato, per il diritto ad un esistenza dignitosa, per le lotte dei beni comuni. – cs Nuvola Rossa

Primo Maggio al fianco dei sindacati per la città

incontriamoci sempreRiceviamo e pubblichiamo: Solidarietà e problemi sociali sono temi cari all’associazione Incontriamoci Sempre, per queste motivazioni, un invito alla partecipazione alle manifestazioni del primo Maggio indette da CGIL CISL UIL E UGL a Reggio Calabria. Da qui bisogna ripartire con una grande ritrovata aggregazione unitaria tra le organizzazioni Sindacali, i cittadini,il mondo del lavoro, i disoccupati, i cassintegrati e tutto il mondo giovanile che da diversi anni non trova alcuna prospettiva presente e futura nel mondo del lavoro. Recriminare e disgregare in questa fase  le organizzazioni Sindacali non fa’ bene, indebolendo il sindacato oggi, significa lasciare soli i lavoratori al proprio destino. Bisogna ripartire con una imponente vertenza della città di Reggio e  della Calabria su temi importanti come lo sviluppo delle piccole e medie aziende, dello sviluppo di aziende di stato come Fs, Enel, Telecom per contrattare le assunzioni dopo gli imponenti esodi per pensioni effettuate da queste aziende pubbliche da oltre un decennio. Vertenzialità sul fronte delle infrastrutture, dell’ambiente  come sviluppo per il  settore turistico Calabrese, che rappresenta una voce importante in termini occupazionali. Quindi, un invito per il primo Maggio a partecipare al corteo che si snoderà sul Corso Garibaldi con partenza da Piazza De Nava alle 16,30, con comizio in Piazza Duomo.  A seguire alle 21,00 la musica di  Mimmo Cavallaro, Cosimo Papandrea ed i taranproject come speranza per lo sviluppo economico e sociale dei nostri territori- Il direttivo di Incontriamoci Sempre

Secondo appuntamento con il Kordax 2013

kordaxDopo il bel successo della prima Tappa tenutasi a Roghudi Nuovo il progetto Kordax, organizzato dal Museo dello Strumento Musicale, si prepara a vivere il suo secondo capitolo di questa dodicesima edizione. L’esperienza non poteva iniziare in modo migliore. Anche grazie alla collaborazione con Borghi Solidali che nella stessa giornata ha organizzato la festa di primavera. La trasferta a Roghudi è iniziata con la bella scelta di utilizzare il treno per il trasferimento, riducendo l’inquinamento ed il consumo oltre ad aver creato un bel momento di aggregazione. Il seminario era incentrato sulla chitarra battente ed il M° Bruno Marzano, ha fatto un excursus preciso e attento partendo dalla storia sua personale e da quella della chitarra battente per arrivare al presente. Il liutaio ha inoltre mostrato i metodi costruttivi ed ha fornito preziosi suggerimenti a coloro che vorranno cimentarsi in questo settore. Successivamente è arrivato il momento della degustazione di prodotti tipici preparata dal Laboratorio di Bacco, in linea con il programma Slow Food Area Grecanica. Moltissimi assaggi di quelli che sono i prodotti della tradizione, dal formaggio e capicollo allo jaluni, dolce tipico fatto con la ricotta. Nel pomeriggio è stato dato spazio alle musiche di Diego Pizzimenti ed i suoi mottetti che hanno deliziato il nutrito pubblico, inoltre vi sono stati suonatori locali accompagnati dalla lira e dalla chitarra battente che hanno animato la serata.

Domenica 28 Aprile per la tappa Reggina il seminario sarà tenuto da Sergio Di Giorgio, incentrato sulla Zampogna, a seguire Degustazione di Prodotti Tipici del Reggino presso l’Associazione Zampognari, dove dopo pranzo ci sarà il momento riservato alla musica ed alla danza.
Ecco il programma completo:

Domenica 28 Aprile – Tappa Reggina – Zampogna

▪ Ore 09:30 Appuntamento al Museo dello Strumento Musicale, spostamento con mezzi propri alla bottega del liutaio di Sergio Di Giorgio in via Trieste zona San Paolo Reggio Calabria

▪ Ore 10:00 Seminario sulla Zampogna, storia e metodi di costruzione, prassi esecutiva, repertorio audiovisivo a cura di Sergio Di Giorgio

▪ Ore 12:30 Trasferimento, con mezzi propri, alla sede dell’Associazione Zampognari di Sebastiano Battaglia a Spirito Santo – Reggio Calabria

▪ Ore 13:00 Degustazione Prodotti Tipici presso sede dell’Associazione Zampognari

▪ Ore 14:30 Approfondimento culturale sui luoghi e sulle tradizioni

▪ Ore 15:00 Musica e Danza con i musicisti locali

▪ € 25 a persona – €40 a coppia – Gratis per i ragazzi sotto i 12 anni – €80 abbonamento a tutte le tappe

(Museo Strumento Musicale)

Al via la seconda edizione di Gerace libro aperto

libriÈ stata ufficialmente presentata la seconda edizione di Gerace Libro Aperto, la rassegna regionale di editoria che dal 27 aprile al 1° maggio trasformerà ancora una volta la millenaria Città dello sparviero nel cuore pulsante della cultura libraria calabrese. La Sala della Biblioteca del Palazzo della Provincia di Reggio Calabria ha ospitato la conferenza stampa di presentazione dell’evento: al tavolo dei relatori, il Presidente della Provincia reggina, Giuseppe Raffa, il Consigliere Comunale di Gerace con delega alla Cultura, Luca Marturano, e il direttore della casa editrice Città del Sole,Franco Arcidiaco.   «Che quello culturale sia un comparto in sofferenza è sotto gli occhi di tutti… – ha esordito Arcidiaco – Basti pensare che in Calabria si registra purtroppo il più basso indice di lettura d’Europa. Insieme all’Amministrazione Comunale di Gerace, abbiamo però voluto continuare ad andare contro tale tendenza, intensificando le energie rivolte ad avvicinare la gente al mondo del libro: il primo risultato raggiunto è stato quello di aver raddoppiato il numero di editori che parteciperanno alla seconda edizione di ‘Gerace Libro Aperto’, con la concreta possibilità di incrementare notevolmente anche le presenze di pubblico all’evento».   «Fieri dell’ottimo riscontro registrato, non solo in termini di presenze, in occasione della prima edizione di ‘Gerace Libro Aperto’, abbiamo avuto il coraggio di ripeterci», ha detto poi Luca Marturano. «Sì, ho detto proprio ‘coraggio’ – ha proseguito il giovane consigliere con delega alla Cultura del Comune di Gerace – perché è quello che ci vuole a puntare sulla cultura in un momento storico così difficile sul piano finanziario per gli enti locali. Ma con la seconda edizione di ‘Gerace Libro Aperto’ non ci siamo solo voluti ripetere; abbiamo infatti cercato di risolvere alcune criticità emerse durante l’edizione d’esordio dello scorso anno e nel contempo abbiamo puntato al maggiore coinvolgimento dei giovani e dei giovanissimi nell’evento, ad esempio indicendo una gara di lettura cui prenderanno parte gli alunni delle scuole medie ed elementari di Gerace: è innanzitutto a loro che intendiamo rivolgerci per invogliarli alla lettura e aiutarli così a crescere  culturalmente, consapevoli della ricchezza che solo un buon libro sa dare loro».   È stato quindi il Presidente della Provincia di Reggio Calabria a prendere la parola, congratulandosi con gli organizzatori dell’evento per gli intenti perseguiti: «La fame di cultura che la nostra comunità avverte – ha detto Giuseppe Raffa – trova delle risposte in occasioni come quella offerta da ‘Gerace Libro Aperto’, dove l’amore per la lettura quale prassi per acquisire conoscenze e per crescere moralmente, si fonde con la valorizzazione del ruolo e del patrimonio culturale di Gerace e del comprensorio: è per questo che l’Amministrazione Provinciale ha voluto assicurare attenzione, condivisione e sostegno economico all’iniziativa».   Archiviata la conferenza stampa di presentazione, si appresta dunque a giungere alla fine il conto alla rovescia che precede l’avvio dell’edizione 2013 di Gerace Libro Aperto. La seconda edizione del festival letterario geracese – organizzato dall’Amministrazione Comunale, con il patrocinio della Regione Calabria e della Provincia di Reggio Calabria, e in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte, il Club Unesco e la Consulta Giovanile locali – conterà sulla presenza di ben dodici realtà editoriali calabresi: Città del Sole Edizioni, Franco Pancallo, Rubbettino, Laruffa, Ferrari, Sabbiarossa, Disoblio, Coccole e Caccole, Nuove Edizioni Barbaro, Leonida Edizioni, Arti Grafiche AGE, Angelo Laganà.     Anche quest’anno Gerace Libro Aperto – nata da un’idea di Città del Sole Edizioni e Franco Pancallo Editore – sarà una manifestazione culturale ad ampio raggio. L’espressione letteraria come strumento capace di suscitare emozioni, risvegliare coscienze, costituire rete, per intraprendere insieme percorsi virtuosi di conoscenza culturale, passione civile, sviluppo sociale, sarà al centro della kermesse geracese. L’evento, infatti, intende valorizzare la produzione libraria in Calabria, ospitando le più importanti realtà editoriali della regione che hanno aderito alla proposta lanciata dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Giuseppe Varacalli, e curata nello specifico dal Consigliere comunale con delega alla Cultura, Luca Marturano. Per esporre i propri titoli le case editrici partecipanti avranno a disposizione uno degli angoli più suggestivi di Gerace, il chiostro del Complesso Monumentale di San Francesco d’Assisi. Gli spazi espositivi saranno aperti al pubblico a partire dalle ore 16 di sabato 27 aprile, e nei giorni seguenti dalle ore 10 alle ore 21.   Ma la seconda edizione di Gerace Libro Aperto non sarà solo l��occasione per tutti gli appassionati di libri – geracesi e non – per curiosare tra le diverse migliaia di volumi esposti: il Museo Civico Archeologico di Gerace (Palazzo Tribuna), la Sala Conferenze del Centro Visita del Parco Nazionale d’Aspromonte (Complesso Monumentale S. Francesco d’Assisi), la Piazza delle Tre Chiese e altri splendidi scorci del centro storico cittadino faranno da cornice a presentazioni di libri, reading estemporanei, aperitivi letterari, esibizioni musicali e teatrali.   Saranno ben quattordici i libri presentati nel corso del festival letterario geracese di quest’anno: “Mamma farfalla” diDaniela Valente (Coccole e Caccole Edizioni); il book fotografico con protagonista la città di Gerace e le sue bellezze architettoniche e paesaggistiche realizzato dall’editore Angelo Laganà; “Il tempo, il viaggio e lo spirito negli inediti di Edward Lear” di Pino Macrì (Laruffa); “Contro versa” di Doriana Righini e Giovanna Vingelli (Sabbiarossa); “Gerace paradiso d’Europa” di Salvatore Gemelli (Franco Pancallo); “Calabria ribelle” di Giuseppe Trimarchi (Città del Sole); “La morale è il potere. Nietzsche interprete di Paolo” di Salvatore Bellantone (Disoblio); “Senza targa” di Paola Botteroe Alessandro Russo (Sabbiarossa); “Istruzioni per distruggere il vento” di Daniel Cundari (Rubbettino); “Segui sempre il gatto bianco” di Margherita Catanzariti (Città del Sole); “La casa dell’assenza” di Ida Nucera (Città del Sole); “Calabria canta e piange” di Sharo Gambino (Nuove Edizioni Barbaro); “Il sistema Reggio” di Claudio Cordova (Laruffa), “Ancora una scusa per restare” di Katia Colica (Città del Sole).   L’edizione 2013 di Gerace Libro Aperto potrà contare sulla collaborazione delle principali realtà dell’associazionismo culturale del territorio, quali il Caffè Letterario Mario La Cava, LocriTeatro, I Presìdi del Libro-Locride, l’Associazione Italiana Sommelier-Locride, e le associazioni culturali “Anthesterie”, “Francesco Perri” e “Battente Italiana”.   Anche gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Cinque Martiri” di Gerace saranno coinvolti nella kermesse letteraria, partecipando a gare di lettura e rielaborazioni scritte e artistiche di testi, ma anche – insieme a tutti i bambini presenti – attraverso i giochi e lo spettacolo “Il libro che amo di più” a cura di Francesco Tassone.   Numerosi saranno poi gli ospiti musicali che si esibiranno nell’ambito di Gerace Libro Aperto: Peppe Platani e Manuela Cricelli, i Loukritia, Francesco Loccisano, Sandro Sottile, Fabio Macagnino, e la partecipazione straordinaria diOtello Profazio nel corso della presentazione del libro di Sharo Gambino.   Artisti come Emanuela Ientile, Diego Cataldo, Enzo Niutta, Francesco Misuraca, Vanessa Macagnino, Enzo Rullo, Katia Spanò e Maria Eleonora Zangara daranno invece vita, con le loro opere, ad accattivanti scenografie. Parteciperà con un reading estemporaneo anche l’attore e regista Alberto Gatto.   Un apposito spazio sarà inoltre riservato ai prodotti della terra con l’olio pregiato di Gerace e i migliori vini del territorio.   Dopo il successo del 2012, Gerace Libro Aperto si ripresenta, infine, con due ospiti d’eccezione alla tavola rotonda che segnerà la presentazione ufficiale dell’evento (domenica 28 aprile a partire dalle ore 17): Adele Cambria e Mimmo Gangemi, due tra i più apprezzati scrittori calabresi in Italia e all’estero, che converseranno sulla “Calabria tra mito e realtà” intorno ai loro libri: “In viaggio con la Zia”, il libro della Cambria edito da Città del Sole, e “Il Patto del giudice” di Gangemi, edito da Garzanti.   Appuntamento dunque dal 27 aprile al 1° maggio con la seconda edizione di Gerace Libro Aperto, il cui programma dettagliato è consultabile sul sito istituzionale del Comune di Gerace (www.comune.gerace.rc.it) e sulla pagina Facebookdell’evento (Gerace LIBRO Aperto). – Vincenzo Femia Resp. Uff. Comunicazione del Comune di Gerace

Premio Anassilaos San Giorgio

anassilaosNella chiesa di san Giorgio al Corso, si è tenuta l’annuale consegna del “premio Anassilaos San Giorgio” arrivata alla sua XV edizione. Il premio fu creato nel 1999, per esprimere gratitudine a quei cittadini, reggini e non reggini, che nel campo della propria attività, hanno dato un contributo alla crescita della Città. Un appuntamento che conclude le festività in onore di san. Giorgio patrono e protettore di Reggio. Ecco gli insigniti 2013: Premio Una vita per la Giustizia: al magistrato Dr.ssa Iside Russo; Una vita per la Cultura: al Prof. Angelo Vecchio Ruggeri, Una vita per la Scuola: al Dott. Giovanni Marcianò, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Cassiodoro-Don Bosco. Premio una vita per la Poesia: al poeta in vernacolo Natale Cutrupi, poeta e cantore delle tradizioni della città di Reggio Calabria. Per l’impegno con cui guidano le loro rispettive istituzioni facendone dei centri di Alta Cultura musicale e artistica riconoscimenti: al Maestro Francesco Barillà, Direttore del Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria e al Prof. Rocco Lazzaro, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. I reggini insigniti: Aldo Chiantella, partigiano e Presidente d’Onore dell’ANPI di Reggio Calabria, Anna Condò, staffetta Partigiana, il Dr. Demetrio Ripepi, già Dirigente Equitalia di Reggio Calabria; Domenico Taglieri, Colonnello dell’Aeronautica Militare e architetto. Per la saggistica premio San Giorgio a Domenica Calabro’ per il saggio “L’educazione cristiana nel pensiero di Enrico Montalbetti” (Città del Sole Edizioni) e Giovanni Nucera per il saggio “Don Lillo Altomonte profeta degli ultimi e padre dei poveri (Laruffa Editore). Premio speciale, infine, al Liceo Classico “Tommaso Campanella”, la prestigiosa istituzione scolastica che celebra quest’anno il Bicentenario della Fondazione. Nel video un breve stralcio della manifestazione

Venerdì tavola rotonda del Cis “Potere e sovranità”

cisVenerdì 26 aprile 2013, alle ore 17.30, nella sala conferenze della libreria “Culture” – Reggio Calabria – il Centro Internazionale Scrittori della Calabria promuove la tavola rotonda “Potere e sovranità”. Interverranno: Dott. Eduardo Lamberti Castronuovo (Assessore alla Cultura e alla Legalità dell’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria); Ch.ma Prof.ssa Melania Salazar (Ordinario di Diritto Costituzionale – Università Mediterranea di Reggio Calabria); Ch.mo Prof. Vincenzo Panuccio (Prof. Emerito dell’Università di Messina, già Vicepresidente del Consiglio Nazionale Forense); Dott. Paolo Arcudi (Sociologo); Dott. Franco Iaria (Critico letterario, saggista). Modera la tavola rotonda il Dott. Gianfranco Cordì (Ricercatore di Filosofia presso l’Università di Catania).

Ai nastri di partenza per la Corrireggio 2013

corrireggio bannerDopo l’ottimo successo del convegno d’apertura – sul tema guida dedicato al problema dei rifiuti e della raccolta differenziata – e le diverse iniziative di sensibilizzazione sui temi ambientali in programma, la Corrireggio, si avvia alla conclusione con la popolare e attesa corsa podistica che per la trentunesima volta nella mattinata del 25 aprile animerà di volti, di voci, di colori il cuore urbano di Reggio. Oltre che ai podisti e ai partecipanti abituali, la partecipazione sarà aperta a coloro che vorranno rappresentare, dandone visibilità, con civiltà e fantasia, istanze, battaglie sociali, realtà d’impegno, pezzi di sociale da mettere in evidenza, in una fase in cui è più difficile del solito trovare ascolto. Un modo originale di interpretare una manifestazione che è entrata nella simpatia di tutti proprio per la capacità di unire lo sport e il divertimento all’impegno civile. Non mancheranno le presenze di diversamente abili, immigrati, anziani e bambini a sottolineare il principio dello sport come veicolo di solidarietà e convivenza civile, nel rispetto delle differenze, ma anche come diritto per tutti, di partecipazione collettiva e di diffusione del vivere sano. Mai come quest’anno, l’invito a correre che la Legambiente lancia, in occasione di Corrirreggio, oltre a rappresentare un invito alla pratica sportiva assume un significato di forte e positiva metafora. A fronte della situazione drammatica che vive la città, commissariata e senza percepibili prospettive, abbandonata al degrado e sommersa dai rifiuti, richiama a uno scatto di responsabilità e di orgoglio e rivolge un invito a reagire, offrendo ognuno il proprio contributo affinché la città smarrita e “a terra”, possa riprendere, se non immediatamente a correre, quantomeno a rialzarsi e riprendere a camminare. Corrireggio, insomma, si conferma non solo festa collettiva e scacciapensieri, ma anche una sorta di amuleto collettivo, composto da tanti volti e colori, propiziatore di fortuna. Soprattutto una orgogliosa sfida verde, di bellezza e socialità contro la bruttezza, l’abbandono e la rassegnazione. Il terreno scelto per misurare la coerenza tra il dire e il fare da parte di Istituzioni e cittadini è quello della raccolta differenziata. È il tema che Legambiente ha messo al centro del dibattito d’apertura della Corrireggio, dal quale è emersa la necessità di cambiare registro e fare un salto di qualità, individuando, come da noi da sempre invocato, in un ciclo industriale dei rifiuti centrato sulla raccolta differenziata spinta, secondo il metodo “porta a porta” il futuro anche per Reggio come per altre città del sud (vedi Salerno) che già lo applicano con successo. Tutti per realizzare questo obiettivo devono sentirsi impegnati. Intanto, l’attenzione, come è comprensibile, è calamitata dalla corsa podistica del 25 aprile.Presso i banchetti posizionati nella piazzetta San Giorgio, sul corso Garibaldi, si sono aperte le iscrizioni alla gara podistica che proseguiranno fino alla vigilia (quota ,quasi simbolica, di 3 euro per gli adulti e 2 euro per i bambini fino a tredici anni). Ci si potrà iscrivere anche giovedì 25 mattina prima della partenza. Agli iscritti verrà consegnato un pacco gara contenente: il pettorale con il numero, un opuscolo informativo con il regolamento e il percorso di gara, l’adesivo ed altri omaggi, ma soprattutto una maglietta di Corrireggio, in questa edizione particolarmente bella. Come da tradizione, vi sarà la corsa a passo libero aperta alla partecipazione di tutti che si svolgerà lungo il percorso solito di appena 5 chilometri e mezzo, con partenza dal Lungomare in corrispondenza della Stele Falcomatà e arrivo nel parcheggio antistante il Lido Comunale. Sarà invece riservata ai tesserati FIDAL (Federazione Italiana Atletica Leggera) o ad altre Federazioni e Enti di promozione sportiva, la gara competitiva lungo il percorso di 12,5 chilometri. Orario contemporaneo e unificato di partenza delle due gare: le 10,30. La cerimonia di premiazione per i vincitori assoluti o delle varie categorie, oltre al sorteggio di premi tra tutti gli effettivi partecipanti, si svolgerà sabato 27 aprile a partire dalle ore 17 presso il Salone del Palazzo della Provincia in Piazza Italia. (Ufficio Stampa Legambiente Reggio Calabria )

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=JMTPh3qWmVw&w=640&h=480]

Tutto pronto per la festa di San Giorgio

SAN GIORGIO 2013 PDF_Page_1Tutto pronto per i prossimi festeggiamenti in onore di San Giorgio, santo patrono della città di Reggio Calabria. Fitto il calendario di appuntamenti (vedi locandina) organizzato dall’associazione culturale Anassilaos tra cui la tradizione consegna del San Giorgio d’Oro

SAN GIORGIO 2013 PDF_Page_2

Concerto e sagra dell’arancino in piazza stazione a S. Caterina

incontriamoci sempreDa Associazione Incontriamoci Sempre: Tutto pronto per la serata di mercoledì 24 aprile alle ore 20,30 in piazza stazione FS Reggio Calabria S. Caterina, per il concerto del padre francescano “Fra Massimo Corallo”. E per la delizia degli spettatori: conto alla rovescia per la preparazione degli oltre 1000 arancini “al gusto tradizionale,alla nduia ed al pescespada”.