Sul lungomare protagoniste le “Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria”

Tra gli appuntamenti segnalati dalla rete, troviamo questo che interessa proprio la nostra città. Da venerdì 31 agosto a domenica 2 settembre sul lungomare “Italo Falcomatà”, la terza edizione della manifestazione “Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria”. Un appuntamento organizzato dalla Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti, che vedrà ampio spazio per gli stand delle eccellenze enogastronomiche calabresi (sarà possibile effettuare visite guidate e degustare le specialità della Calabria) insieme alle lavorazioni artistiche del vetro, del legno, della creta, dei vimini, del giunco, dei tessuti, frutto dell’abilità e dell’estro creativo dei maestri artigiani. Tra i protagonisti d’eccezione anche l’Accademia ed il Museo del Bergamotto di Reggio Calabria. Il tutto sarà contornato da spettacoli folkloristici, musiche e danze tradizionali, poesie in vernacolo calabrese e quant’altro. L’ingresso è gratuito

Musica e non solo al vecchio borgo

La musica al centro degli appuntamenti di fine estate,quale potenziale volano di sviluppo dell’Area Grecanica. E’ questo uno dei percorsi dall’Agenzia dei Borghi Solidali che continua l’intenso programma del progetto incentrato, tra l’altro, sulla riscoperta e valorizzazione delle antiche tradizioni anche attraverso seminari tematici associati a momenti di intrattenimento. Quindi, i prossimi due appuntamenti organizzati dall’Agenzia prevederanno i due concerti di Nino Racco e della Big Band del Conservatorio “F.Cilea” di Reggio Calabria che animeranno il Teatro all’aperto di Pentedattilo Nuovo. La scelta della location persegue l’obiettivo di valorizzare il piu’ possibile le strutture pubbliche a disposizione del progetto, specie all’indomani della positiva iniziativa del concerto “Oxygen” per il No al Carbone. In un mix di musica e parole intrise di emozioni all’interno di uno scenario incantevole, l’attore e cantastorie Nino Racco si esibirà giovedì 30 agosto 2012 a partite dalle ore 22. Uno degli ultimi cultori della musica calabrese presenterà “Mondo Cantastorie” in un rapporto diretto con il pubblico, che sicuramente rimarrà attratto dal carisma dell’artista. Sabato 1 settembre, invece, concerto della Big Band del Conservatorio “F.Cilea” di Reggio Calabria diretta dal maestro Paolo Sorge. L’evento musicale arriverà al culmine di una tre giorni di workshop, prevista sempre a Pentedattilo, durante cui i vari musicisti si confronteranno tra studio ed esibizione. L’evento, organizzato da Borghi Solidali in collaborazione con Museo dello Strumento Musicale e con il patrocinio oneroso del Conservatorio di Reggio Calabria, preconizza una proficua sinergia per i prossimi anni nell’Area Grecanica, di cui presto vi sara’ l’annuncio ufficiale dell’Agenzia. In entrambe le serate al Teatro é prevista la presenza di stands di produttori locali, a cura di Milena Praticò, e della cooperativa “Stà Choriama”. (www.borghisolidali.it)

Forte scossa di terremoto nello Stretto

Terremoti 2.0. Quando ero piccolo, in Campania si usava appendere delle batterie scariche al tetto con un filo di lenza. Se “ballava” alzando lo sguardo in su, allora significa che il terremoto c’era stato per davvero. Quando qualche minuto fa, anche i miei sogni sembravano ballare, non c’era nessun filo di lenza al tetto, ma le voci di una città che improvvisamente sembrava ricordarsi di essere ballerina. L’unica sera di tregua dal caldo di Lucifero, ci ha pensato la terra a interrompere i sogni. Internet, a confermare “scientificamente”, una sensazione di strano risveglio. Ore1:12 circa, “una forte scossa di terremoto è stata avvertita distintamente dalla popolazione nello Stretto di Messina”. Il  terremoto è durato alcuni secondi….L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia conferma: magnitudo 4.6, profondità 45.4kmOra la città però sembra aver voglia di tornare a dormire…

Venite a trovarci nel vecchio borgo

In questi giorni nel vecchio borgo di Pentedattilo l’associazione Holly, gentilmente ospitata dall’Agenzia dei Borghi Solidali, espone due sue mostre. La prima “Sulle orme dei pastori” che molti già conoscono e dedicata al quotidiano di queste sentinelle del nostro territorio, ed una seconda “Sui passi dell’inglese” dedicata invece al viaggiatore inglese Edward Lear. All’interno della casetta troverete alcuni pannelli che ripercorrono in maniera libera, alcuni dei luoghi raccontati nel famoso libro “Diario di un viaggio a piedi….”. Se vi trovate in queste settimane da quelle parti….siete i benvenuti. Per info: potete chiedere a Giorgio. Intanto di seguito alcune immagini fatte da un nostro lettore.

Il cantastorie Nino Racco a Pentedattilo

Giovedì 30 agosto 2012 al Teatro di Pentedattilo Nuovo alle ore 22.00, l’Agenzia dei Borghi Solidali presenta: Nino Racco, attore e cantastorie calabrese in “Mondo Cantastorie”. Sarà presente inoltre un’esposizione di prodotti biologici locali e artigianato, a cura di Milena Praticò

 

Appuntamento in musica ai Borghi

Per gli appuntamenti “R’Estate nei Borghi Solidali”, sabato 1 Settembre al teatro di Pentedattilo nuovo, l’Agenzia in collaborazione con il Museo dello Strumento Musicale e con il Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria presenta il “Concerto della big band del conservatorio Cilena diretta dal maestro Paolo Sorge. Durante la manifestazione è prevista l’esposizione di prodotti biologici locali e di artigianato

PentedattiloFilmfestival: le foto della serata finale

Chiude i battenti l’edizione 2012 del PentedattiloFilmFestival. le tante presenze e l’entusiasmo del borgo confermano ancora una volta la bontà del progetto

Omaggio a Giovanni Pascoli

“Questo mare è pieno di voci e questo cielo è pieno di visioni”, la frase che apre la commemorazione di Diego Vitrioli (Un poeta di lingua morta) che il 27 giugno 1898 G. Pascoli tenne nell’Accademia Peloritana di Messina sarà il leit-motiv che d’ora in poi accompagnerà tutte le diverse edizioni della Festa della Poesia d’Estate, giunta al suo secondo anno di vita, promossa dall’Associazione Culturale Anassilaos, che si terrà nei giorni 30 e 31 agosto e 1° settembre 2012, presso il Chiostro di San Giorgio al Corso, alle ore 20,30, e sarà dedicata proprio a Giovanni Pascoli (1855-1912) nel Centenario della morte. La manifestazione, che sarà introdotta dalla Dr.ssa Maria Festa e dalla Prof.ssa Francesca Neri, nella veste di supervisori culturali, si articolerà in tre momenti diversi. Giovedì 30 agosto proiezione di un documentario dedicato a Giovanni Pascoli, il grande poeta romagnolo che per alcuni anni insegnò nella vicina Università di Messina, manifestando sempre grande apprezzamento e stima per il nostro Diego Vitrioli e intrecciando fecondi scambi culturali e letterari con alcuni giovani reggini, tra i quali Raffaele e Gianfrancesco Sammarco, entrambi poi docenti di valore presso la nostre scuole e il primo, Raffaele, anche apprezzato poeta. Al video seguirà una tavola rotonda sul ruolo e la funzione della poesia nel mondo attuale con la partecipazione di studiosi, editori, poeti, esponenti delle istituzioni. Venerdì 31 agosto, dopo la proiezione di un video dedicato ai poeti reggini, curato da Giacomo Marcianò per l’Anassilaos Giovani, avrà inizio il concorso dedicato alla poesia in vernacolo. Sabato 1° settembre sarà invece la volta della poesia in lingua. Ciascun poeta presente leggerà, o farà leggere la propria lirica in italiano e/o nella lingua del proprio paese o in vernacolo. Subito dopo una giuria composta da studiosi, critici letterari, poeti, esponenti della società civile e giovani, con voto palese, mediante palette recanti un numero da sei a dieci, con frazioni, esprimerà il proprio giudizio insindacabile. Si procederà così fino all’esaurimento dei concorrenti. Le liriche più votate per ciascuna sezione, dal 1° al 3° posto, riceveranno un premio. La lirica, sia in lingua che in vernacolo, che avrà ricevuto in assoluto il maggior numero di voti in entrambe le serate riceverà il titolo di Poesia d’estate 2012. Con la Festa della Poesia d’Estate, che nelle intenzioni degli organizzatori potrebbe trasformarsi nelle prossime edizioni – crisi economica permettendolo – in una sorta di festival della poesia mediterranea – l’Associazione Anassilaos si propone di riportare la poesia in piazza, tra le gente e di restituirla al popolo invitando anche i poeti ad una poesia “semplice” e “popolare” che sappia comunicare ai lettori, non necessariamente poeti o critici letterari, emozioni e sentimenti. Una poesia dunque che sfugga la tentazione del solipsismo e il narcisismo e non si chiuda in un hortus conclusus che allontani la gente.

Nel 2013 ritorna la processione della Varia a Palmi (RC)

La settimana scorsa abbiamo letto una notizia che ci ha colpito in modo positivo, il Sindaco di  Palmi, Giovanni Barone ha annunciato che dopo 5 anni, il 25 Agosto 2013 si terrà la processione della Varia in onore del Sacro Capello e di Maria Santissima della Lettera. Per chi non lo sapesse n po’ di storia. La Varia è un carro sacro che rappresenta l’universo e l’assunzione in cielo della Vergine Maria, sopra il carro, trasportato da 200 Mbuttaturi (portatori)  ed avente un altezza di 16 metri, trovano posto figuranti che rappresentano la Madonna (Animella), il Padreterno, gli Apostoli e gli Angeli. Il giorno precedente il trasporto della varia come da tradizione vi sarà la processione del quadro di Maria Santissima della Lettera e del reliquario del Sacro Capello. Da fonti storiche nel giugno del 1575 scoppiò a Messina una epidemia di peste che durò circa trent’anni anni procurando la morte di oltre 40.000 persone. I cittadini di Palmi, accolsero quanti fuggirono dalla città peloritana ed inoltre, tramite i suoi marinai, mandarono aiuti tramite generi di vitto e di olio.

Superata la calamità, la città di Messina in segno di riconoscenza verso la cittadina calabrese, con delibera del Senato cittadino volle donare alle autorità ecclesiali di Palmi, in segno di ringraziamento per gli aiuti prestati, uno dei capelli della Madonna che furono portati nella città siciliana nel 42 D.C unitamente ad una lettera di benedizione e di protezione da parte della madre di Cristo.L’11 gennaio 1852, accompagnata durante la traversata da una moltitudine di barche palmesi “vestite a festa”, la barca di Giuseppe Tigano portò da Messina alla Marina di Palmi un reliquiario contenente il Sacro Capello.Da quel momento, anche nel popolo palmese, cominciò l’ultima domenica del mese di agosto, la venerazione verso la Madonna appellata col titolo “della Sacra Lettera” e si adottò la sua Effigie nera racchiusa in una manta d’argento a somiglianza di quella venerata nella città peloritana. Apprendiamo inoltre che nel novembre 2013 si saprà se con altre 4 feste religiose italiane otterrà il riconoscimento da paerte dell’ UNESCO come bene da tutelare quale patrimonio dell’umanità.

Fonte wikipedia.org

 

Al via il PentedattiloFilmFestival

Ha preso il via ieri il PentedattiloFilmFestival e come sempre il vecchio borgo si è animato a festa. Cultura, tradizione, musica ma non solo saranno i protagonisti della tre giorni fino a domenica compresa. Di seguito alcuni scatti realizzati